Share

17 OTTOBRE / IL LAZZARETTO Approdi inaugura gli spazi espositivi e installativi aperti fino al 30 ottobre 

ore 18,00

MA TU DI DOVE SEI? mostra a cura di Gisella Congia (L’Eptacordio) e l’Associazione Sant’Elia Viva, che ospita Fotografando Sant’Elia, risultato di un progetto di ricerca-azione a cura del Dipart. di Scienze Economiche ed Aziendali (UNI.CA) e Prospeck Photogtaphers.

E’ un intervento di reportage fotografico a carattere sociale realizzato nel quartiere Sant’Elia a Cagliari (Sardegna). Il quartiere accoglie al suo interno disagi sociali e problematiche abitative, contestualmente al perpetuarsi di una visione ghettizzante che caratterizza da anni Sant’Elia e i suoi abitanti. Entrare realmente” in quartiere” significa poter emancipare la propria visione dal pregiudizio e incontrare le persone, conoscere la bellezza e i controsensi di un luogo pieno di poetica, respirare la profonda dignità con cui i suoi abitanti si divincolano nel vivere quotidiano.

Il progetto “Ma tu di dove sei?” incontra e ospita anche l’allestimento di un progetto universitario di ricerca-azione condotto sul territorio che ha visto protagonisti gli abitanti: “Fotografando Sant’Elia”. Attraverso l’investigazione di luoghi e parole, racconti, pratiche e immagini degli abitanti si è realizzata una raccolta di auto-rappresentazioni della “geografia dell’emozione” del quartiere.

ore 19,30

2479,88 = 1528,43+951,45 video installazione di Marcella Mancini, per uno spettatore alla volta. Nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale Dance Moves Cities di Indisciplinarte.

Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.[…]Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere: l’estraneità di ciò che non sei più

o non possiedi più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti. Italo Calvino, Le Città Invisibili

ATTIMI DA SOGNODUNQUESONO mostra fotografica di Paolo Medas, nata dall’incontro tra Maria Benoni, autrice e regista di teatro e Paolo Medas, fotografo.

…il canto impossibile delle voci e la nostalgia della vita che sfugge di continuo e si trasforma…

Nell’ambito di AEDI. L’arte del racconto (c)orale per una “face to face society”

NELL’INTIMITÀ DEL RITRATTO percorso sensoriale per una persona alla volta con Maria Benoni (teatro del corpo) e Paolo Medas (ritratti fotografici) / previa prenotazione

Nell’ambito di AEDI. L’arte del racconto (c)orale per una “face to face society”

LE FIAMME DI NULE film di Carolina Melis. Produzione ISRE in collaborazione con Nexus Productions, 2010| Italy/UK | 7’40”

E’ la storia di Anna, Maria e Rosa, tre tessitrici di Nule in Sardegna, che partecipano a un concorso: avranno una settimana di tempo per tessere i tappeti; i giudici sceglieranno il pezzo che meglio rappresenterà il loro villaggio.

SEI-SEI-MIO KARO E CHLOE – KALEIDOSCOPE  Video di Carolina Melis

ANNI SETTANTA A SANT’ELIA cinema ritrovato a cura di Marilisa Piga, nell’ambito di Cagliari 1970 – 2019,  produzione Carovana SMI, Corde sul mare, musica di e con Irma Toudjian (Suoni & Pause) e  AEDI. L’arte del racconto (c)orale per una “face to face society”

INFORMAZIONI, PRENOTAZIONI E ISCRIZIONE 

345.4381959 | carovana.smi@gmail.com

http://approdifesta.wordpress.com/ 

https://www.facebook.com/approdicagliari

Share

Leave a comment.