Share

Giovedì 27 aprile al Teatro Adriano – Via Sassari 16, Cagliari alle ore 21.00 ART’IN presenta: “Il suono che gira intorno” – un progetto tra suoni arcaici e jazz in anteprima nazionale nell’ambito della rassegna “DivagAzioni2017 …. navigando a vista …” con il trio Gavino Murgia, Marcello Peghin, Riccardo Lay e per la prima volta i Tenores Gòine.

Nell’ambito della rassegna “DivagAzioni2017” che quest’anno ha come sottotitolo “…navigando a vista”, Art’In presenta giovedì 27 aprile al Teatro Adriano di Cagliari l’anteprima  nazionale “Il suono che gira intorno” (inizio ore 21.00). Un progetto esclusivo e inedito che vede il trio d’eccezione costituito da Gavino MurgiaMarcello Peghin e Riccardo Lay, artisti tra i più importanti della scena scena jazz e world music internazionale, per la prima volta sul palco insieme ai Tenores Gòine (Nuoro). Un’occasione unica per assistere a un concerto immersivo fra paesaggi sonori arcaici e jazz nello stile inconfondibile dei tre artisti (originari rispettivamente di Nuoro, Alghero e Sassari) fra i più stimati e rappresentativi della Sardegna. Con i loro progetti e le collaborazioni con i più grandi musicisti della scena musicale hanno calcato i palcoscenici di tutto il mondo e racchiudono la storia del jazz italiano e dei suoni ancestrali dell’isola.

Suoni raffinati, acidi, potenti ed evocativi per un percorso inedito e originale che attinge alle profonde radici della Sardegna, alla musica afroamericana e alle sonorità del Mediterraneo, nelle composizioni del trio con le linee di contrabbasso e la voce di Riccardo Lay, i sassofoni e le voci di Gavino Murgia, le chitarre di Marcello Peghin e il canto dei tenores di Gòine con Gavino Murgia, bassu; Francesco Pintori, boche e mesu boche; Giovanni Mossa contra e Antonello Mura, boche e mesu boche. Con il loro repertorio di brani tradizionali di canti profani e religiosi sono tra i cori più richiesti nei più prestigiosi festival europei, mostrando anche una grande curiosità verso le musiche del mondo e una interessante apertura verso commistioni di matrice etnica e jazz. Sonorità affascinanti che derivano dal suono di insieme della quattro voci che spaziano dalle forme di canto A sa seria, ai balli, ai muttos fino ai brani religiosi.

Un concerto imperdibile con quattro capisaldi del jazz e delle tradizioni arcaiche sempre aperti allo scambio e alla scoperta di nuove culture, che inaugura la 15° edizione di “divagAzioni2017”.

Serata con degustazione, numero dei posti limitato. Si consiglia la prenotazione. Biglietti: intero € 15,00; ridotto studenti e Over 65 € 10,00.

Info e prenotazioni: teatro@artinproduzioni.it – artinproduzioni@gmail.com

Share

Leave a comment.