Share

La leggenda del gelsomino
La nascita del gelsomino è legata alla mitologia araba in cui si narra la vita di Kitza, la madre delle stelle, che nel suo palazzo preparava gli abiti d’oro per le figlie. Alcune di queste iniziarono a protestare perché le vesti non erano all’altezza del loro splendore. Il loro chiasso disturbò Micar, il re dello spazio, che per punirle le cacciò dal firmamento strappando i loro abiti. La madre, spaventata che queste venissero calpestate dagli uomini, chiese aiuto a Bersto, la signora dei giardini, che le trasformò in fiori profumatissimi.

Il significato del gelsomino
Si tratta di un fiore conosciuto sin dai tempi più antichi da molti popoli, tanto che per gli arabi era il simbolo dell’Amore divino. Racchiude significati positivi che variano a seconda del colore: il bianco vuol dire amabilità; quello giallo felicità; il rosso significa che si desidera la persona alla quale si dona. Inoltre il gelsomino è legato anche alla sessualità e ai disturbi della mente, tanto che i Persiani producevano un olio dall’estratto dei suoi petali e lo offrivano agli invitati durante il banchetto. Secondo la tradizione aveva tra le qualità benefiche quella di alleviare i dolori del parto. Quindi se volete regalare questo fiore anche se fate una spedizione di fiori per regalare fiori a domicilio a qualcuno che abita lontano una bella composizione fiorita dovete conoscerne il significato.

Un fiore a cinque petali
La specie più conosciuta è lo Jasminum officinale che ha come caratteristica la presenza di cinque petali. Il numero cinque, nella tradizione orientale è molto significativo poiché rappresenta la Grande Madre che ha assunto vari nomi a seconda delle civiltà diventando Afrodite per i greci o Ishtar per i babilonesi. È un fiore caro alla città di Damasco, chiamata anche la città dei gelsomini.

Cure e tecniche di colturale
Si tratta di una pianta che non richiede molta attenzione e cresce rapidamente. Essendo una specie rampicante ha comunque bisogno di un sostegno per crescere, come pergolati o semplici fili metallici. Il gelsomino ama le zone di calore, anche se non dirette, e nonostante cresca in luoghi con inverni rigidi e temperature al di sotto dei 10°C, non ama le correnti fredde. Per crescere ha bisogno di un terreno costantemente umido, soprattutto nel periodo estivo.

Fonte: giardino in fiore