Share

Mancano davvero poche ore all’inizio della seconda edizione del “Festival Città Noir, Premio Jean-Claude Izzo” che avrà luogo nelle giornate del 28 e del 29 settembre tra le mura della settecentesca Villa Calvanese, evento organizzato dal Comune di Castel San Giorgio e patrocinato dalla Regione Campania.

Città Noir rende omaggio allo scrittore, giornalista, poeta, sceneggiatore e drammaturgo francese Jean-Claude Izzo, figlio di Gennaro, immigrato a Marsiglia di origini sangiorgesi; nato a Marsiglia il 20 giugno del ’45 e scomparso nella stessa città natia il 26 gennaio del 2000, l’autore terrà sempre vivo il ricordo delle sue radici italiane nei testi della sua produzione letteraria, creando un fil rouge tenace  ed inscindibile con il piccolo paesino dell’Agro Sarnese Nocerino, legame di cui la popolazione tutta è fiera.

Ulteriore fiore all’occhiello di questa terra a nord della provincia di Salerno è appunto la location che ospiterà la kermesse: Villa Calvanese, costruita nella seconda metà del ‘700, deve la sua bellezza ai disegni che Luigi Vanvitelli concesse all’architetto e fondatore Carmine Calvanese, fautore della fama e delle fortune di questa nobile famiglia, in nome della loro amicizia, nata presso la corte borbonica qualche tempo prima; esempio di superba bellezza e di ingegnosa architettura il palazzo, dotato di un giardino di delizie ricco di fontane zampillanti, ospiterà negli anni successivi sontuosi banchetti per l’alta società partenopea e salernitana in presenza di Enrico De Nicola e,  con il successore Ferdinando Calvanese, deputato e presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli e Salerno, accoglierà personaggi del calibro di Sidney Costantino Sonnino, Giovanni Abignente, Benedetto Brin e Cristoforo Benigno Crespi.

Jean-Claude Izzo

Una programmazione davvero ricca che vedrà l’apertura del festival alle 10:00 di sabato 28, con una mostra dedicata al fumetto noir e la proiezione di un documentario dedicato al noir mediterraneo, curati rispettivamente da Valeria Burzio e Giuseppe De Caro; durante la prima giornata avranno luogo la cerimonia di assegnazione e di intitolazione al Premio Jean Claude Izzo e lo spazio dedicato al gusto dal nome “Giallo in Cucina”. Nella giornata successiva verrà dato spazio ai bimbi in villa e ad altre fasi molto intriganti: infatti attesissimi saranno due ospiti di eccezione: Giancarlo De Cataldo, magistrato scrittore, sceneggiatore e drammaturgo italiano, nonché autore di diversi testi teatrali e sceneggiature televisive tra cui “Romanzo Criminale” e “Suburra”, e Gaetano Di Vaio, regista, produttore cinematografico, sceneggiatore ed attore italiano, capace di realizzare produzioni cinematografiche e televisive di successo, compresa la collaborazione al best-seller “Gomorra”, ed autore del romanzo “Non mi avrete mai“, assieme a Guido Lombardi.

Insomma non mancheranno dibattiti di sicuro interesse in un contesto culturale di ampio respiro che spazierà dalla letteratura alla fumettistica, dalla cinematografia al teatro, con del buon cibo locale preparato ad arte anche durante la seconda serata con “Profondo Rosso”, il tutto allietato dalla musica di “A Toys Orchestra” di Enzo Moretto.

Share

Leave a comment.