Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | July 23, 2019

Scroll to top

Top

Articoli diCristina Giudice, Autore a Mediterranea

I cimiteri del Cairo, dove vita e morte convivono in perfetta simbiosi

Le stradine sterrate sono strette e polverose, delimitate da muri di mattoni di un caldo marrone-rossiccio. Gruppi di donne chiacchierano e scherzano fra loro rompendo il silenzio del luogo Continua

Il MedFilm Festival e il tema della morte nel cinema mediterraneo

È piuttosto insolito che l’idea della morte venga associata a situazioni grottesche, paradossali o surreali, addirittura comiche, ma nel cinema tutto può succedere e il tema della morte è stato affrontato in base ai più svariati punti di vista. Numerosi spunti in questo senso sono giunti anche dall’ultima edizione del MedFilm Festival, appena conclusosi a Roma, un appuntamento ormai irrinunciabile per tutti gli appassionati di cinema mediterraneo. Il MedFilm, infatti, … Continua

Alla scoperta della Tunisia sulle rotte dell’“anima mediterranea”

Roma, Tunisi (Italia, Tunisia)

 

Il viaggio in nave inizia molto prima che l’ancora venga levata: si pregusta il fascino delle ore di relax a bordo, fra giornate sotto il sole ai bordi della piscina, tramonti mozzafiato in mare aperto, passeggiate notturne immersi nel mezzo del nulla. E finalmente la magia del distacco dalla banchina, con la riva che si allontana da una parte e il mare che si … Continua

Vendetta e denuncia sociale fra i film di “CinemaSpagna”

Potrebbe essere letta come una vendetta contro il mondo intero quella di Héctor, protagonista di “Open 24h” dello spagnolo Carles Torras. Continua

Il MedFil Festival 2011: le speranze per il futuro nel ricordo del passato

«La mia speranza per il futuro è che in occidente riesca ad arrivare un’immagine nuova dell’Iran, un’immagine che dia voce a quelli che sono i problemi più reali e quotidiani del Paese, e spero che questo possa avvenire anche grazie a noi registi, che troppo spesso ci soffermiamo a rappresentare solo alcuni aspetti di una realtà che è molto più complessa». Continua

I baltagheya egiziani: da fenomeno popolare a terrore della società

Il risultato delle rivoluzioni della primavera araba non è stato solo la caduta di regimi incancrenitisi da decenni, ma anche l’aumento esponenziale di azioni di criminalità e violenza, Continua

Il Mediterraneo: un mare di pace o un mare di guerre?

Roma (ITALIA)

Non poteva aprirsi con un migliore tempismo la prima edizione di CineMondo, il festival dedicato ai film documentari del Medio Oriente che si è tenuto a Roma e che ha ospitato pellicole provenienti da Siria, Libano, Palestina e Israele. Non perché questi Paesi, eccetto la Siria, siano stati attraversati dagli sconvolgimenti che stanno interessando molti Paesi arabi, ma perché finalmente si è scelto di aprire una porta su … Continua

Metro, quando il romanzo predice la realtà

Roma (ITALIA)

Presentata a Roma la traduzione della prima graphic novel araba, che annunciava con due anni di anticipo la rivolta egiziana di questi giorni.

«Vogliamo dire addio a Mubarak e ai Fratelli insieme». È questo lo scopo della rivolta che sta sconvolgendo l’Egitto in questi giorni secondo Magdy El Shafee, autore della graphic novel “Metro”, uscita nel 2008 e immediatamente censurata dal governo egiziano e ritirata dal commercio perché, … Continua

Le profughe irachene in Giordania: precarie della vita

La precarietà per il popolo iracheno è ormai diventata uno stile di vita Continua

Il tempo infinito e ingiusto dei campi profughi palestinesi

Yalla ShebabQuando si pensa al tempo viene da chiedersi se ne esista uno solo oppure se ci siano tanti tempi Continua