Share

Si è appena conclusa la seconda giornata del “BukRomance – Il festival del Romance di Roma” (giunto ormai alla seconda edizione), un festival che durerà per tutti e cinque weekend di ottobre, presso le aree espositive del Center AURA di Roma. Durante i fine settimana dedicati alla manifestazione si svolgeranno presentazioni, incontri, seminari a tema letterario ed editoriale. Sabato 1 e domenica 2 ottobre hanno presentato le loro opere, tra gli altri, anche Felicia Kingsley e Carmen Weiz, due autrici di bestseller che hanno incontrato i loro lettori giunti numerosissimi da tutta Italia. Oltre ai visitatori che si aggiravano per gli stand, non meno di 700 persone hanno creato una fila composta durata quasi sette ore per conoscere la loro scrittrice del cuore e ottenere una foto e una dedica sul libro.

Presentazione Felicia Kingsley

Le previsioni di 24.000 presenze nel primo weekend sono state superate, e, grazie all’enorme lavoro degli organizzatori Emilio Brancadoro (scrittore e titolare dell’agenzia Tralerighe), Roberta Luprano (blogger ed editor) e Michela Tanfoglio (agente letterario e titolare dell’agenzia EditReal), tutto si è svolto nel migliore dei modi, consentendo ai presenti di godere delle splendide giornate e poter conoscere dal vivo autori, giornalisti, blogger e case editrici italiane e straniere. 

Alcuni dei protagonisti delle giornate

Abbiamo intervistato per Mediterranea Michela Tanfoglio, agente letterario, CEO di EditReal, una delle agenzie più frizzanti e conosciute del panorama italiano e una delle organizzatrici di questa importante manifestazione.

Buongiorno Michela, ti vedo sodisfatta e stanca, dacci la prima impressione sulla manifestazione, come sono andati questi primi due giorni?

Devo fare la modesta o posso essere sincera? (Ride!). Non conosco nessun’altra agenzia editoriale in grado di fare quello che ha concretizzato Tralerighe (nelle persone di Emilio Brancadoro – un professionista sotto ogni punto di vista –, e Roberta Luprano, una giovane davvero promettente, che ha saputo tenere testa a professionisti e scrittori pretenziosi) e la sottoscritta.

Quali sorprese ci aspettano nei prossimi weekend?

Grandissime sorprese! Arriveranno ospiti internazionali, presenzieranno all’evento autori del calibro di Diego Galdino, Eleonora Fasolino, Maria Masella, Giulia Ciarapica e tanti altri, e poi di nuovo presentazioni, firmacopie, case editrici e lezioni di editoria!

Come si è svolta la ricerca degli ospiti?

Attraverso una vera e propria ricerca! Li abbiamo contattati personalmente, o attraverso i loro agenti e case editrici e abbiamo creato le condizioni perché potessero partecipare e ottenere il massimo dal BukRomance, un po’ come è accaduto con Newton Compton e Felicia Kingsley: il suo nuovo libro è stato messo in vendita in anteprima nazionale solo per noi del BukRomance e grazie anche, ma soprattutto, alla Mondadori Store del Centro Commerciale Aura. La ciliegina sulla torta? L’editore di Newton Compton, Raffaello Avanzini, è venuto a trovarci… e questa non è una cosa che accade tutti i giorni.

Parlaci del genere romance, cosa cattura così tanto i lettori?

Il “lieto fine”, direi, la speranza dell’andrà tutto bene e la possibilità di sognare a occhi aperti. Il genere romance da quando è nato non è mai passato di moda e questo festival ne è la riprova.

Cosa hanno trovato e cosa troveranno di nuovo i lettori rispetto alle edizioni precedenti?

Diciamo che troveranno grandi nomi del romance e della narrativa, 24.000 visitatori a week end e molte più case editrici, come La Corte Editore, che quest’anno sarà dei nostri.

Torniamo indietro, come nasce e come si sviluppa il BukFestival?

Il BukRomance nasce da un’idea di Emilio Brancadoro e Roberta Luprano nel 2020. Avendo EditReal partecipato a tutte le manifestazioni letterarie create da Emilio Brancadoro nel corso degli anni, ho “ricevuto la chiamata” anche per il BukRomance già due anni fa… E ci sono rimasta in qualità di organizzatrice interna. Ma non avrei potuto affrontare questa sfida senza l’aiuto e il supporto dei miei colleghi: Athena Barbera (prima le signore!), Giulio Pisano, Federico Ghirardi, Edoardo Merotto, Carlo De Filippis e ultima ma non ultima Barbara Scardilli che ci ha fornito il supporto mediatico con la sua agenzia stampa, tutti nell’ultimo periodo hanno fatto le ore ancor più piccole per far in modo che l’agenzia non patisse la mia assenza, e ci sono riusciti!

Che rapporto ha questo tipo di fiera con la città e col territorio?

Roma: se leggiamo al contrario il nome della capitale sai cosa esce? Amor… Basta come risposta? Scherzi a parte: Roma sa offrire molto, ma bisogna cogliere l’interesse dei romani. Diciamo che ci siamo riusciti grazie a Emilio Brancadoro, che conosce bene i suoi concittadini.

Quali sono le prospettive per il futuro, sono sicuro che state già pensando alla terza edizione?

Non posso dire ancora nulla, ma probabilmente il prossimo anno diventeremo ufficialmente “internazionali”, e già si parla di… grandissimi nomi! Per ora continueremo a concentrarci su questo BukRomance, il resto lo sveleremo più avanti, ma vi assicuriamo il “lieto fine”. Parola nostra!

Latest posts by Giulio Pisano (see all)

Leave a comment.