Orani Drive, la performance di Cristian Chironi
Share

Dopo la performance al Fog Festival Triennale Performing Arts di Milano, Cristian Chironi fa ritorno nel paese in cui è cresciuto, per una nuova tappa del suo progetto itinerante.

Prenotazioni: 349/4634730 chiamare dalle ore 10>13 o lasciare messaggi in whatsapp (apertura prenotazioni 1>6 settembre). Ogni viaggio avrà la durata di 30 minuti per 4 passeggeri per volta.

In Orani Drive saliremo a bordo della Fiat 127 Special (Camaleonte) – così ribattezzata per la sua capacità di mutare il colore della carrozzeria a seconda dei luoghi in cui sosta. L’auto viene infatti personalizzata per ogni occasione seguendo gli accostamenti cromatici tipici delle case di Le Corbusier in cui Chironi vive e lavora. Si potrà salire sulla 127 non come normali passeggeri ma come veri e propri conducenti. In questa occasione infatti l’artista siederà di fianco come copilota, lasciando il volante ai suoi compaesani e facendosi guidare in questa performance per le strade di Orani, in un percorso fatto di memorie e riflessioni attorno ai temi del viaggio, della comunità, dell’attraversamento dei confini, dell’integrazione.

Un tour per il paese che ha come punto di partenza la Chiesa di Nostra Signora d’Itria, ornata nella superficie da un graffito di Costantino Nivola, e che si sviluppa attraversando le numerose testimonianze storiche e artistiche dell’abitato e del suo paesaggio naturale. Tra questi, il centro storico, dove si realizza un’ altra idea di Nivola, pubblicata nel 1953 nella rivista Interiors, “The pergola village“: un progetto che trasforma lo spazio urbano in un ambiente domestico dove far incontrare la vita collettiva. Nel rione “Su Postu”, sorge invece la casa del pittore e incisore Mario Delitala, che nel 1936 vinse alla Biennale di Venezia il Premio Presidenza Biennale. Uscendo dai viottoli del cuore del paese, ci si imbatte nei ruderi della Chiesadi Sant’Andrea e la sua torre campanaria in stile gotico catalano del Vecchio Camposanto. Prima di far ritorno al punto di partenza, il giro performativo passa anche da “Piazza Cumbentu”, dove si innalza il Palazzo Comunale, il convento che conserva l’organo e il coro ligneo del XVIII Sec.

Un viaggio fatto di andate e ritorni; visioni fuori dal finestrino e corrispondenze generazionali: da Delitala a Nivola; da Le Corbusier a Salvatore Bertocchi; da Daniele Nivola a Aldo Chironi; dai Maestri del muro ai sarti Mura e Modolo; i fabbri Ziranu; i Brundu; Fadda; Noli; Mureddu; Cavada, in un intreccio di storie, traiettorie e valori.

Lo slogan di Le Corbusier ‘una casa è una macchina per abitare’ è reinterpretato a Orani in una nuova veste collettiva. Un’opera d’arte alla portata di tutti, che ripone nuovamente questo piccolo paese al centro del mondo.

Accanto ai racconti di Chironi e dei suoi ospiti conversanti si potranno ascoltare -come passeggeri- le composizioni di Francesco Brasini, il Coro di Radio France, Massimo Carozzi, Alessandro Bosetti, Daniela Cattivelli, Dominique Vaccaro, opere sonore registrate nelle varie abitazioni di Le Corbusier: Cité de Refuges Parigi; Esprit Nouveau Bologna; Studio-Apartment Parigi; Unitè d’Habitation Marsiglia; Casa Curutchet La Plata; Chandigarh. 

Orani Drive è un progetto prodotto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Orani.

info: http://www.comune.orani.nu.it  www.cristianchironi.it

Cristian Chironi ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Utilizza diversi linguaggi, facendoli dialogare spesso insieme. Tra le precedenti tappe del progetto Drive: Fog Festival Triennale Performing Arts di Milano – in collaborazione con Fondazione ICA; Oplà. Performing Activities – Arte Fiera Bologna; Ex Dogana – Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Verona, Rovigo e Vicenza; Marsèlleria permanent exhibition Milano; Museo Nivola Orani.

Share

Leave a comment.