Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | July 21, 2019

Scroll to top

Top

No Commenti

DUBAI, 16 BEST 2016: 16 vini italiani per 16 sommelier d’eccellenza - Mediterranea

DUBAI, 16 BEST 2016: 16 vini italiani per 16 sommelier d’eccellenza
Redazione
Share

Nella maestosa cornice dell’Italian Cuisine World Summit – Dubai 2015 -, arrivato alla sua settima edizione, si è tenuto anche quest’anno l’atteso momento dedicato ai migliori vini italiani che faranno tendenza nel 2016.

La kermesse ICWS è un tributo all’autenticità italiana (lifestyle, food and wine) e gode del patrocinio dell’Ambasciata e del Consolato Italiani a Dubai. Nella città saudita sono accorsi per l’occasione 23 chef stellati che sono stati ospitati in 17 grandi ristoranti italiani con l’intento di proporre menu di assoluto livello promuovendo così l’autenticità del Made in Italy all’estero.
Il 31 ottobre, alla cena diretta da Heinz Beck al Social, noto ristorante italiano di livello a Dubai, sono stati svelati i migliori vini per il 2016.

La lista è stata presentata dalla sommelier italo-francese Delphine Veissiere, – giornalista del gruppo RCS e editore della pubblicazione Winepicker– ad una platea dei 16 “wine guru” più quotati a Dubai*.

I 16 vini premiati

Castello del Terriccio Toscana IGT Lupicaia 2010
Tenuta di Angoris Friuli Colli Orientali DOC Chardonnay Spiule 2013
Le Sode di sant’Angelo Maremma Toscana DOC Le Gessaie 2014
Le vigne di Malina Friuli IGT Pinot grigio ramato 2009
Castello dei Rampolla Toscana IGT Sammarco 2005
Tenuta delle Terre Nere Etna Rosso DOC Guardiola 2013
Massolino Barolo DOCG 2011
Vajra Barolo DOCG Bricco dell Viole 2011
Giacomo Fenocchio Barolo DOCG Cannubi 2011
Ciacci Piccolamini d’Aragona Brunello di Montalcino DOCG 2011
Il Carnasciale Toscana IGT Caberlot 2012
Terra Costantino Contrada Blandano Etna Bianco DOC 2014
Stefano Amerighi Cortona DOC Syrah 2012
Il Pollenza Marche IGT Conte bracchetti Peretti 2010
Colline di sopra Montescudaio DOC Sangiovese 2012
Parovel Matos Nonet 2013

Questa selezione continua ad essere coraggiosa (siamo alla seconda edizione) riflettendo le ricchezze della nostra terra ed i suoi potenziali e premiando vini da micro terroir autoctoni ancora poco conosciuti accanto a nomi internazionali di assoluto rilievo.

Lista dei sommelier presenti
Luca Gagliardi (Rogue Trader Dining & Speakeasy Bar), Eleonora Caso (Head Sommelier Zuma), Nicolai Bresci (Former Sommelier and now Restaurant Manager Zuma), Garth Beer (Former Head Sommelier & now Barrel Boutique wine & beverage consultancy), Olivier Gasselin (Hakkasan Group Sommelier), Jean Sebastien Azais (Head Sommelier One&Only The Palm), Magalie Sohas (Head Sommelier La Petit Maison), Juan Van Huyssteen (Head Sommelier Qbara), Anastasia (Head Sommelier Capital Club Dubai), Aziz Hathout (Head Sommelier Bagatelle New York-Dubai), Anka Lazzaroni (Head Sommelier La Serre), Matteo Cecchetto (Former Head Sommelier Alta Badia & now Sommelier & Brand Ambassador Algodon Wine Argentina), Etienne Haro (Director of F&B Fairmont Hotel), Dimitar Dimitrov (Head Sommelier Burj Al Arab), Eric Eybert (Head Sommelier Whissle Group (Okku), Julien Coron (Former Head Sommelier Pierre Gagniere  & now F&B Manager Intercontinental Hotel).

Share

Invia un commento