dove abita il bello
Share

Sala piena per l’evento che si è tenuto ieri 1° dicembre a Modena presso il Centro Don Alberione alla presenza di giornalisti, filosofi e scrittori.

A pochi giorni dalla celebrazione della Giornata Mondiale della Filosofia 2019, l’associazione Amici di L. Ron Hubbard ha presentato il libro “Dove Abita il Bello?”, un’antologia con i migliori saggi ricevuti in occasione del Premio Nazionale di Filosofia ‘Alla Ricerca dell’Anima’, tenutosi a novembre 2018, e curata da una commissione editoriale composta da giornalisti e filosofi: Paola Mascolo, giornalista e scrittrice laureata in filosofia, Paola Dongu, titolare di un’agenzia di Relazioni Pubbliche, Davide Falco, giornalista e scrittore laureato in filosofia e docente di filosofia e giornalismo all’Università della Terza Età.

All’evento, presentato da Edoardo Claudio Olivieri, hanno partecipato: il prof. Giuseppe Macrì, studioso di filosofia estetica e autore di otto pubblicazioni, Giulio Nicolosi, presidente dell’Associazione Culturale Call to Arts e cantautore, Franco Farina, pittore e vice presidente dell’Associazione Call to Arts, Marina Giorgia Begajoli, pianista, Monsignor Angelo Busi, sacerdote della diocesi di Piacenza-Bobbio, Enrico del Core, avvocato cassazionista, Matteo Carducci, già vincitore del Premio Nazionale di Filosofia Alla Ricerca dell’Anima 2018, Antonio Maglio, Presidente dell’Associazione Nuova Poesia di Formigine, Don Mimmo Aquino, Direttore Generale del Centro Culturale Giacomo Alberione, che ha ospitato l’evento.

Presente anche Kaihan Mashriqwal, Presidente della Comunità Afghana in Italia, da sempre attivo nella promozione e tutela dei Diritti Umani che ha donato una targa in riconoscimento a L. Ron Hubbard ‘per aver individuato nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo la Via per la creazione di un movimento internazionale in favore dei Diritti Umani’.

Momenti di dialogo sulla filosofia si sono alternati a momenti musicali e teatrali: Monsignor Busi ha recitato

una scrittura di scena da lui creata, basata sull’Ìppia Maggiore di Platone, un dialogo fra Socrate, il filosofo Ìppia di Elide e un terzo interlocutore. Il tema del dialogo è la bellezza e la trattazione si svolge attorno alla domanda principale di Socrate: che cos’è il bello? Monsignor Busi ha manifestato il proprio apprezzamento al filosofo L. Ron Hubbard portando in omaggio ‘Il Bordone della Sapienza’, un tipico bastone del pellegrino rappresentativo del pellegrinaggio proprio della Via degli Abati.

Marina Giorgia Begajoli ha allietato il pomeriggio suonando alcuni Notturni di Chopin, mentre Giulio Nicolosi ha cantato ‘Tra Noi e il Mare’ e ‘Noi Siamo Amore’.

L’intervento di Enrico del Core, avvocato cassazionista, ha invece chiarito in che modo il Diritto può contribuire alla realizzazione di una struttura sociale più estetica, citando il pensiero di Aristotele.

E’ stato quindi presentato il libro ‘Dove abita il Bello?, una pubblicazione voluta per dare testimonianza di un modo di fare filosofia che esce dagli schemi accademici per appartenere a tutti, sia a chi ha fatto studi di filosofia, sia a chi ha aperto il suo cuore e scritto, a chi è avanti negli anni e a chi, ancora adolescente, ha dimostrato di orientarsi nel pensiero, perché come scrive il filosofo L. Ron Hubbard ‘La saggezza è destinata a chiunque desideri raggiungerla. E’ al tempo stesso servitrice dell’uomo comune e dei re e non dovrebbe mai essere guardata con timore reverenziale’.

Share

Leave a comment.