Share

Giovedì 27 ottobre 2016, Cagliari, Teatro Adriano alle ore 20.00

Il secondo appuntamento del Puntodivista Film Festival prende il via alle ore 20.00 con la proiezione del primo gruppo dei cortometraggi in gara.
A seguire il filmato di Italo Moscati dedicato al grande regista Federico Fellini, e in chiusura le bellissime immagini dell’Italia del primo Novecento nel documentario realizzato con le immagini dell’Istituto Luce

Fin dal mio primo film mi sono rifiutato di mettere la parola ‘fine’. Ma non in nome della delusione che provavo da bambino quando finiva una pellicola. Mi sembrava una vera e propria violenza contro gli spettatori, contro gli stessi personaggi …”. Diceva Federico Fellini. E Italo Moscati nel dedicargli l’omaggio biografico su pellicola in bianco e nero non poteva che dargli il titolo “Vorrei togliere la parola fine …”. Lo scrittore, sceneggiatore, regista e autore Rai tra i più apprezzati esperti di cinema nell’ambito nazionale, ritorna giovedì 27 ottobre al Puntodivista Film Festival diretto da Romano usai, con questo bellissimo documentario. Un omaggio ad uno dei due tra i migliori registi italiani (l’altro è per Moscati Sergio Leone) dedicato alla sua vita, la storia, la carriera, i suoi pensieri. Interviste al grande Fellini attraverso cui si colgono le suggestioni e gli umori di quegli anni (come il 1978 mentre lavorava a “Prova d’orchestra”) e di uno degli autori più grandi della storia del cinema che ha captato molte cose profonde del suo e del nostro tempo.

Subito dopo alle 21.15 la proiezione del documentario “1200 km di bellezza”, un affresco visivo (sempre di Moscati), in bianco e nero e colore in HD. Un viaggio nell’Italia dei primi del Novecento fino ai giorni nostri, realizzato attraverso la ricerca e il montaggio di una serie di immagini straordinarie con i documenti dell’Istituto Luce. 1200 km, la lunghezza del Belpaese. Dal sud al nord, alla ricerca di un nuovo destino, fra speranza e tragedia. Un “grand tour” tra gli usi e i costumi, i riti, i dialetti, le diverse lingue e le epoche dei grandi artisti e scrittori, di un’Italia in divenire. Interazioni musicali a cura di Salvatore Spano.

In apertura, alle ore 20.00, la proiezione del primo gruppo dei cortometraggi finalisti, selezionati dalla Commissione artistica presieduta da Pippo Ciliberto, direttore della fotografia per i migliori registi italiani che collabora da anni con la Rai. Questi i film della prima serata – I gruppo: La Viaggiatrice, regia Davide Rigore – Enna (EN, Sicilia); In Ritardo, regia Franz Laganà – Lissone (MB, Lombardia); Lettere a mia figlia, regia Giuseppe Alessio Nuzzo – Acerra (NA, Campania); 14 Anos y un dìa – regia Lucia Alemany – Madrid (Spagna).

La serata è con degustazione. Ingresso: intero € 15,00 – ridotto € 8,00. Visto il numero di posti limitati l’organizzazione invita a prenotare con un semplice click attraverso gli indirizzi e-mail: artinscena@gmail.com – info@artinproduzioni.it

Share

Leave a comment.