Giorgina Satta

Dentro, nel più profondo io sono tuo seme d’acqua di mare e di pietra mi nasce il pensiero, io ti somiglio. Giganti e torri giochi di fate insonnie d’amore, nascoste nella mia nostalgia e nelle crepe del granito Come te,…

Lasciati a terra da un treno in corsa abbiamo cambiato direzione, cercando una strada da riconoscere, un tempo diverso un ritmo inusuale senza giacca che non serve a camminare. Ci siamo guardati gli occhi con la stessa voglia di cambiare…