Share

Inizia le sue attività “Science for Democracy”, la piattaforma trans-nazionale lanciata dall’Associazione Luca Coscioni al V Congresso Mondiale per la Libertà di Ricerca Scientifica dell’aprile scorso e coordinata dagli ex-parlamentari radicali Marco Cappato e Marco Perduca. Sul sito www.ScienceforDemocracy.org è possibile iscriversi.

“Science for Democracy nasce per portare al centro del dibattito politico le opportunità, ma anche i rischi, dell’incrocio tra tecnologie dell’informazione e biotecnologie – ambiti di sviluppo tecno-scientifico che possono rivitalizzare la democrazia o svuotarla per sempre” Ha detto Marco Cappato, Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni.

“Tra i diritti umani disattesi, pressoché dappertutto, c’è quello alla scienza” ha affermato Marco Perduca, che coordina alcune delle attività dell’Associazione tra cui Legalizziamo.it “proteggerlo e promuoverlo tanto alle Nazioni unite quanto a livello nazionale sarà una delle nostre priorità”.

Le prime attività di Science for Democracy si terranno alla vigilia del XV Congresso dell’Associazione Luca Coscioni e prevedono un “CRISPR Snack” – una merenda con riso editato geneticamente che si terrà a Milano il 4 ottobre alle 14 in XXX; l’organizzazione di due incontri internazionali il 5 ottobre all’Università Statale di Milano, uno sull’uso medico delle sostanze stupefacenti, l’altro sulla salute riproduttiva e, il 9 ottobre a Ginevra la partecipazione al dibattito generale delle Nazioni unite sul “diritto alla scienza” e, sempre nella stessa giornata, l’organizzazione di un confronto su malattie rare e discriminazioni di genere nella scienza ospitato dalla Rappresentanza permanente d’Italia all’ONU di Ginevra.

Dello Steering Committee di Science for Democracy fanno parte Filomena Gallo, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni, Niccolò Figà-Talamanca, Segretario di No Peace Without Justice, l’astrofisica Ersilia Vaudo, i professori Andrea Boggio, Claudio Radaelli e Cesare Romano oltre che esperti su questioni di valutazione delle politiche, sistemi internazionali e diritti umani come Claudia Basta e Costanza Hermanin ricercatori come il matematico Federico Binda e Laura Convertino. Nelle prossime settimane verrà presentato il Board of Advisors guidato da Marco Traub e Stephen Minger.

Share

Leave a comment.