Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 19, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Una mostra per spiegare ai giovani l'erotismo attraverso l'arte antica

Una mostra per spiegare ai giovani l’erotismo attraverso l’arte antica
Redazione

Sconfiggere la violenza sulle donne e il bullismo spiegando ai giovani l’importanza del sesso attraverso la bellezza delle opere d’arte erotiche. Questo lo scopo del progetto “L’AMORE NON VIOLENTO NELL’ANTICA ROMA” avviato dal Codacons in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Siipac Lazio, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le pari opportunità. Progetto che sarà presentato alla stampa giovedì 22 novembre nel corso di un convegno sul tema indetto a Roma.

Attraverso una mostra itinerante aperta alle scuole di tutta Italia, costituita da una selezione di immagini “choc” di sculture e opere d’arte antiche raffiguranti scene erotiche interamente ricostruite in 3D dai tecnici del Codacons, e grazie all’ausilio di esperti e psicologi, il progetto si prefigge di spiegare agli studenti che il sesso è bellezza e non è mai violento né può diventare strumento per compiere atti di bullismo.

In particolare nel corso dell’incontro il Prof. Giovanni Serpelloni, docente presso la prestigiosa University of Florida, spiegherà gli effetti delle immagini erotiche sulla psiche dei più giovani e le recenti scoperte della scienza al riguardo.

Durante il convegno sarà esposta la riproduzione del Toro Farnese, gruppo scultoreo ellenistico in marmo conservato presso il Museo archeologico nazionale di Napoli, che attesta in modo potente il fenomeno della violenza sulle donne.

Invia un commento