Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 12, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

“Un Anno di Banalità”: TCK produzioni presenta il nuovo video al locale Le Streghe - Mediterranea

“Un Anno di Banalità”: TCK produzioni presenta il nuovo video al locale Le Streghe
Redazione

Venerdì 17 alle ore 21.00, il progetto “Un Anno di Banalità” di TCK produzioni sbarcherà al locale Le Streghe di via Piccioni 12, a Cagliari, presentando in anteprima il video “Luglio”.

Un percorso pop fatto di Funk, Jazz e World Music, un concept album che parte dalla Sardegna per arrivare fino al Sud America, e ritorno.

Locandina LUGLIO - UADB“Un Anno di Banalità” è un lavoro collettivo, che racchiude in sé musicisti, attori e chi abbia partecipato al “TCK & Friends”, che ha visto la partecipazione di artisti del cagliaritano come Flavio Secchi, Gianrico Manca, Alice Marras, Maurizio Congiu, e tanti altri che, oltre a intervenire durante gli eventi annuali di crowdfunding per beneficenza, hanno contribuito anche alla realizzazione del disco.

La collaborazione con più di 50 musicisti, provenienti da differenti background, ha fatto scaturire la varietà di sfumature di colore, musica e cultura che si riflette nel progetto “Un anno di Banalità”, studiato per parlare anche a coloro che non possono sentire. Ogni brano è infatti eseguito con la proiezione dei video e dei testi, per permettere anche ai non udenti di godere dello spettacolo.

I tre musicisti che danno origine a “Un Anno di Banalità” nascono musicalmente 12 anni fa. Andrew Kriss, Carlo Impagliazzo e Filippo Lai incontrano la world music quando vengono contattati da Paula Pitzalis, per partecipare al suo disco “No Mendigues Amor”, distribuito in tutto il mondo sotto etichetta “Kasba Music”, con il pezzo To Roy Hargrove: A Moon in Sagittarious, in lingua inglese. Nello stesso disco sono presenti artisti di world music di notorietà mondiale, come Manu Chao, SKA-P, Anouk Chavet, Horacio El Negro Hernandez, Ateros, Mubin Dunen, Andrea Parodi.

“Un anno di Banalità” è la narrazione del percorso, il viaggio che il protagonista compie durante un anno della sua vita. La vita È il viaggio. Il viaggio È la vita.

Insieme al protagonista del concept album, si inizia il viaggio a Seui, proseguendo verso Londra, giungendo in Sud America, per poi tornare nell’amata Sardegna, parlando di deboli, di sofferenti, di immigrazione e dei grandi problemi della bellissima terra natia, come ad esempio la tragedia di Capoterra del 22 ottobre 2008.

Un percorso nel tempo e nello spazio, che guida alla scoperta dell’esterno e dell’altro da sé, come del mondo interno del protagonista del viaggio.

Per informazioni:

www.unannodibanalita.it
unannodibanalita@gmail.com

Responsabile della comunicazione

Ambra Floris 3452833750 – ambrafloris@gmail.com

Invia un commento