Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 10, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

TRAME, Teatro per Ragazzi nel Mediterraneo - Mediterranea

TRAME, Teatro per Ragazzi nel Mediterraneo
Redazione

Locandina

10-11 aprile 2014, h. 20,00
Auditorium del Conservatorio “Pierluigi da Palestrina”
piazza Porrino, Cagliari

Un progetto europeo porta in scena i ragazzi delle scuole del Mediterraneo
(Cagliari, Piombino, Genova, Ajaccio)
per raccontare di viaggi, distanze, mare e memoria

Il mare allontana e divide, rende più acute le differenze e più incerte le somiglianze ma significa anche viaggio e conoscenza. Con l’obiettivo di abbattere la lontananza e costruire un’idea di mare come momento di unione le quattro regioni coinvolte nel programma operativo transfrontaliero “Marittimo – Maritime IT-FR”, cioè Sardegna, Liguria, Toscana e Corsica, si sono incontrate nel progetto ”T RAME – teatro per ragazzi nel Mediterraneo”.
All’interno di “TRAME ” quattro scuole di Cagliari, Genova, Piombino ed Ajaccio hanno lavorato insieme in un percorso di laboratori teatrali dedicati ai ragazzi per riflettere sull’idea di mare, viaggio, identità e radici culturali, fino a creare quattro spettacoli che saranno presentati a Cagliari nei giorni 10 e 11 aprile nell’Auditorium del Conservatorio di Cagliari.

Ma l’esito di “T RAME” non è solo la messa in scena di un lavoro lungo due anni: il vero risultato è il dialogo reciproco e la volontà di creare un linguaggio unico e peculiare allo stesso tempo, una preziosa trama di collaborazione e conoscenza che ha avvicinato i giovani protagonisti e accorciato le distanze al di là del mare.

Gli spettacoli, ideati e realizzati dai ragazzi delle quattro scuole, andranno in scena a Cagliari nelle due serate consecutive di 10 e 11 aprile, con inizio alle 20 e ingresso libero.

Giovedì 10 aprile il primo appuntamento è con “Onde Libere” della scuola “IIS Montale” di Genova, ideato e diretto da Danilo Spadoni. Una riflessione sulle onde, creature marine che nascono libere, si rincorrono e si scontrano in un percorso infinito.
Il secondo appuntamento della serata è con “E sette nave”, storia leggendaria raccontata dal Liceo “Fesch” di Ajaccio, Corsica: i ragazzi, guidati da Paul Grenier, porteranno in scena un mito della terra corsa tra sogno e realtà.

Venerdì 11 aprile alle 20 l’Auditorium ospiterà “Iter. Verso. Dentro. Oltre”, prodotto dall’istituto I SIS “Pacinotti-Carducci-Volta” di Piombino, ideazione e regia di Chiara Migliorini. I ragazzi della scuola toscana racconteranno un viaggio verso l’ignoto alla scoperta dell’identità personale, sulla scia dell’Odissea di Omero e di altri testi sul viaggio della letteratura contemporanea.

Alle 21 in scena “La natura delle cose”, ideato da Maria Spanedda e diretto da Momi Falchi e Corrado Licheri con gli studenti del Liceo Classico “Siotto Pintor” di Cagliari: uno spettacolo ispirato al poema didascalico-scientifico “De rerum natura” di Lucrezio, autore latino vissuto nel I sec. a.C. che invita alla conoscenza e ad essere curiosi sul mondo che ci circonda.

Il progetto “T RAME-Teatro per ragazzi nel Mediterraneo” è finanziato dal Fesr-Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma transfrontaliero Marittimo-Maritime IT-FR.

Realizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari
e la collaborazione di
Conservatorio di Musica Pierluigi da Palestrina, Cagliari;
Istituto Professionale per i Servizi Sociali “Pertini”, Cagliari;
Musei Civici di Cagliari;
Associazione culturale TiConZero

Invia un commento