Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 14, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Torna il grande jazz italiano allo Zingarò Jazz Club di Faenza - Mediterranea

Torna il grande jazz italiano allo Zingarò Jazz Club di Faenza
Redazione

Mercoledì 30 settembre 2015, il quintetto di Alessandro Scala darà il “calcio di inizio” alla dodicesima stagione dello Zingarò Jazz Club di Faenza. Come di consueto, i concerti sono tutti ad ingresso libero e si terranno di mercoledì, con inizio alle 22, nella splendida sala di Via Campidori, 11.

La nuova stagione dello Zingarò Jazz Club si presenta con un cartellone di ventisei appuntamenti – alcuni dei quali doppi – costruito con attenzione e equilibrio dal direttore artistico Michele Francesconi. L’intenzione di portare sempre nuovi stimoli e formazioni capaci di offrire un panorama quanto più ampio possibile del jazz italiano resta la linee guida del programma. All’interno di questo disegno, dunque, si trovano musicisti esperti e già conosciuti al pubblico nazionale e talenti emergenti in rapida ascesa, un dialogo tra il territorio romagnolo e artisti che provengono da fuori regione. La costante forte di ogni scelta è la progettualità delle formazioni, la continuità di un discorso portato avanti negli anni o la prospettiva futura, il riferimento stabile nelle vicende artistiche dei tanti protagonisti. Ed è principalmente questa la linea che corre attraverso i vari concerti e li lega a quelli presentati nelle passate stagioni.

Il pubblico faentino avrà modo perciò di confrontarsi tanto con le sperimentazioni – radicali o semantiche a seconda dei casi – quanto con visioni più rispettose delle tradizioni del jazz, con le varie forme della canzone e con gruppi che si orientano verso il groove elettrico e il ritmo.

Direzioni diverse, interpretate da formazioni stabili e già protagoniste, in molti casi, di pubblicazioni discografiche di rilievo. E quindi troviamo la ricerca trasversale di Youlook, con Luisa Cottifogli, Aldo Mella e Gigi Biolcati, il progetto in solo di Boris Savoldelli, dove la voce si confronta con l’elettronica, le atmosfere contemporanee del Fazzini-Fedrigo XY Quartet e di Pericopes, la sintesi tra suggestioni provenienti da generi diversi che incontreremo nella serata con Nicola Peruch & Elena Majoni e Tredokyo, le evoluzioni pianistiche, e non solo, di Dimitri Sillato, le avventure sonore di Fresh Frozen, con Christopher Culpo, Achille Succi e Glauco Benedetti. Gli incontri del jazz e dell’improvvisazione con i folklori e le suggestioni delle musiche etniche sono affidati quest’anno a Manomanouche Trio, Alma Brazileira, Zancle, Arka-Ira, Note Noire: formazioni che portano nel nome collettivo la ragione di un percorso condiviso insieme. Le tradizioni del jazz sono la colonna portante del programma, come è naturale, e anche quest’anno propongono una molteplicità di sguardi e interpretazioni. Il quintetto di Alessandro Scala con la prestigiosa presenza di Roberto Rossi apre la stagione, come detto sopra. E poi nel corso degli otto mesi si avvicenderanno sul palco del club, l’Alessandro Fariselli Quartet, il Gorgazzini/Cramerotti/Pisetta Organ Trio, Monia Angeli con il suo nuovo lavoro Walking on Air, l’Angelo Lazzeri Trio, The New House Quartett guidato da Marco Ponchiroli e il quartetto Indian Summer condotto da Giacomo Uncini, il Chicco Capiozzo Quintet e il progetto Shades of Blue ideato da Laura Avanzolini. L’accento posto sulla canzone e il suo incontro con le sonorità del jazz si incontra in diverse tappe del programma: sicuramente diventa protagonista negli appuntamenti affidati a Franz Campi impegnato sul palco dello Zingarò Jazz Club insieme alla Billy Carr Band nella rivisitazione del songbook di Fred Buscaglione, a Sugar Pie And The Candymen reduci dalla importante esperienza al recente Umbria Jazz, e al trio di Gloria Turrini con il suo nuovo disco Workshop.

E, infine, non va dimenticata la disposizione dello Zingarò Jazz Club ad affrontare il “contesto” del jazz, il racconto dell’attualità e la costruzione dei progetti futuri, con gli aspetti didattici e la saggistica. Saranno due i libri presentati nel corso della stagione – Il suono del nord di Luca Vitali, mercoledì 20 gennaio 2016, e il Dizionario del Jazz Italiano di Flavio Caprera, mercoledì 2 marzo 2016 – e viene rinnovato l’appuntamento con i giovani allievi della Scuola Sarti. E, come di consueto, lo Zingarò Jazz Club sarà partner della Settimana Del Brasile, con il concerto di Arka-Ira, in programma mercoledì 10 febbraio 2016, e la tradizionale festa di chiusura in programma lunedì 15 febbraio 2016. Infine, la chiusura “estiva” del programma con Vi racconto una song…, una lezione-concerto condotta da Michele Francesconi e Laura Avanzolini con filmati, spiegazioni ed esecuzioni dal vivo per ripercorrere la storia di dieci tra le più importanti canzoni del repertorio jazzistico.

 

Zingarò Jazz Club. Stagione 2015/16
Programma dei concerti

Mercoledì 30 Settembre
Alessandro Scala 4et special guest Roberto Rossi

Alessandro Scala. sax tenore & soprano

Roberto Rossi. trombone
Michele Francesconi. piano
forte
Paolo Ghetti. contrabbasso
Stefano Paolini. batteria

Mercoledì 7 Ottobre
Aldo Mella/Gigi Biolcati/Luisa Cottifogli. Youlook
Luisa Cottifogli. voce

Aldo Mella. basso, contrabbasso
Gigi Biolcati. batteria, percussioni

Mercoledì 14 Ottobre
Alessandro Fariselli Quartet
Alessandro Fariselli. sax tenore

Fabio Nobile. batteria
Massimiliano Rocchetta. pianoforte

Mauro Mussoni. contrabbasso

Mercoledì 21 Ottobre
Manomanouche Trio

Nunzio Barbieri. chitarra acustica

Luca Enipeo. chitarra acustica
Pierre Steeve Jino Touche. contrabbasso

Mercoledì 28 ottobre
Fazzini-Fedrigo XY Quartet

Nicola Fazzini. sax alto

Alessandro Fedrigo. basso acustico
Saverio Tasca. vibrafono

Luca Colussi. batteria

Mercoledì 4 Novembre
Pericopes

Emiliano Vernizzi. sassofoni

Alessandro Sgobbio. pianoforte
Nick Wight. batteria

Mercoledì 11 Novembre
Franz Campi con la Billy Carr Band

Sono Fred, dal whisky facile. le canzoni del grande Fred Buscaglione

Franz Campi. voce
Luca Cantelli. contrabbasso

Ernesto Geldes Illino. batteria
Maurizio Degasperi. pianoforte

Paolo Raineri. tromba
Fabrizio Benevelli. sax, clarinetto

Mercoledì 18 Novembre
Alma Brazileira
Emiliano Rodriguez. sassofoni

Stefano Nanni. pianoforte
Roberto Bartoli. contrabbasso

Gianluca Nanni. percussioni

Mercoledì 25 Novembre
Boris Savoldelli Solo

Boris Savoldelli. voce, live electronics

Mercoledì 2 Dicembre
Gorgazzini/Cramerotti/Pisetta Organ Trio

Roberto Gorgazzini. organo

Giuliano Cramerotti. chitarra
Stefano Pisetta. batteria

Mercoledì 9 Dicembre
Monia Angeli “Walking on Air”

Monia Angeli. voce

Fabio Petretti. sassofoni
Gabriele Zanchini. pianoforte

Stefano Travaglini. contrabbasso
Gianluca Nanni. batteria

Mercoledì 16 Dicembre
Zancle

Serena Ferrara. voce

Luca Dell’Anna. pianoforte
Ivo Barbieri. basso elettrico

Mercoledì 13 Gennaio
Nicola Peruch & Elena Majoni

Nicola Peruch. pianoforte, synth, vocoder

Elena Majoni. violino

Tredokyo
Matteo Monti. batteria mini

Andrea Taravelli. basso, Moog bass
Nicola Peruch. pianoforte, synth, vocoder

Mercoledì 20 Gennaio
Luca Vitali, Il suono del nord

presentazione del libro

Dimitri Sillato Solo + Trio
Dimitri Sillato. pianoforte, tastiere, elettronica, violino

Stefano Senni. contrabbasso
Marco Frattini. batteria

Mercoledì 27 Gennaio
Sugar Pie And The Candymen

Georgia Ciavatta. voce

Jacopo Delfini. chitarra gipsy, cori
Renato Podestà. chitarra, banjo, cori

Roberto Lupo. batteria
Claudio Ottaviano. contrabbasso

Mercoledì 3 Febbraio
Angelo Lazzeri Trio

Angelo Lazzeri. chitarra

Daniele Mencarelli. basso elettrico
Paolo Corsi. batteria

Mercoledì 10 Febbraio (Inizio Settimana Del Brasile)
Arka-Ira

Elisa Ridolfi. voce

Massimo Valentini. sassofoni
Hilario Baggini. strumenti etnici a corde e a fiato, voce

Lunedì 15 Febbraio
Chiusura Settimana Del Brasile

Mercoledì 17 Febbraio
Marco Ponchiroli The New House Quartett

Marco Ponchiroli. pianoforte
Alberto Vianello. sax tenore, sax soprano

Daniele Vianello. contrabbasso
Igor Checchini. batteria

Mercoledì 24 Febbraio
Giacomo Uncini Indian Summer

Giacomo Uncini. flicorno, tromba

Carlo Petruzzellis. chitarra
Ludovico Carmenati. contrabbasso

Massimo Manzi. batteria

Mercoledì 2 Marzo

Flavio Caprera, Dizionario del Jazz Italiano
presentazione del libro

Fresh Frozen
Christopher Culpo. pianoforte

Achille Succi. sax alto, clarinetto basso, clarinetto
Glauco Benedetti. tuba

Mercoledì 9 Marzo
Gloria Turrini Trio

Gloria Turrini. voce

Mecco Guidi. pianoforte, organo
Lele Veronesi. batteria

Mercoledì 16 Marzo
Chicco Capiozzo Quintet

Chicco Capiozzo. batteria

Stefano Bedetti. sassofoni
Daniele Santimone. chitarra

Alfonso Santimone. pianoforte
Stefano Senni. contrabbasso

Mercoledì 23 Marzo
Note Noire

Ruben Chaviano. violino

Roberto Beneventi. fisarmonica
Tommaso Papini. chitarra

Mirco Capecchi. contrabbasso

Mercoledì 30 Marzo
Laura Avanzolini Shades of Blue

Laura Avanzolini. voce

Daniele Santimone. chitarra
Fabio Petretti. sassofoni

Mercoledì 6 Aprile
Allievi Scuola Sarti

Mercoledì 1 Giugno
Michele Francesconi & Laura Avanzolini
Vi racconto una song…

Lezione-Concerto: La storia di 10 canzoni che hanno fatto il repertorio jazzistico, con filmati, spiegazioni ed esecuzioni live

Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.

Contatti.

Zingarò Jazz Club.

Via Campidori, 11. Faenza (RA).
Tel: +39.0546.21560.
e-mail: info@ristorantezingaro.com.
web: www.ristorantezingaro.com ; www.twitter.com/zingarojazzclub.

Direzione Artistica: Michele Francesconi

Rapporti con la Stampa:
Fabio Ciminiera
e-mail: fabiociminiera@jazzconvention.net.
mob: +39.347.4098632
skype: fabio.ciminiera.

Invia un commento