Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | October 17, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

The Rocky HoR Poetry Slam soundtrack - Mediterranea

The Rocky HoR Poetry Slam soundtrack
Redazione

A dicembre ritorna a Sassari il contest poetico col graffio del rock, mercoledì 27 dicembre, al club The Hor (The House of Rock) in piazza Mazzotti, dove è in programma il secondo appuntamento con il “The Rocky HoR Poetry Slam soundtrack“, lo slam sassarese «che mette il chiodo e manda al pogo la poesia in stage diving dal palco e diverte ride sorride colpisce commuove conquista, il pubblico» .

Quest’anno la novità è rappresentata dalla presenza di una rassegna musicale di alcuni dei migliori cantautori italiani, la prima e unica in Italia all’interno del poetry slam più rock che ci sia, inaugurata a novembre dal cantautore e polistrumentista aretino Alessandro Fiori. Ad aprire e chiudere questo secondo appuntamento con “soundtrack” sarà la cantante e performer sarda Dalila Kayros, definita “una delle più grandi ricercatrici e performer vocali italiane di sempre” (OndaRock). Attiva dal 2013 nella scena sperimentale italiana ed europea. Ha un disco solista alle spalle NUHK, un altro (Transmutations) in uscita nel 2018, due album con la band “avant extreme metal” SYK e varie collaborazioni tra cui Combat Astronomy, Yugen, Gianluca Becuzzi etc. Ha suonato in diversi festival e sale concerto in tutta Europa.

Le iscrizioni al contest poetico sono aperte a «poeti, headbanger, punkrocker, attrici, attori, scriventi, performanti, scalmanati o ingessati o rianimati, e anche a te, per la sfida stavolta nel tempio della musica sotterranea, chi vince passa il turno alla semifinale regionale, sempre al The Hor Music Club il 26 aprile 2018, con i vincitori delle altre date, e chi vince la finale del Poetry Slam Sardegna accede alla Finale Italiana L.I.P.S., e chi vince la Finale Italiana accede alla Finale Europea e Mondiale e chi vince la Finale Mondiale di Parigi accede alla Finale di Poetry Slam del Sistema Solare prevista su Marte nel 2021».

A condurre e animare la serata sarà il Maestro di Cerimonia Sergio Garau. Notaio di Gara multipiattaforma sarà Giovanni Salis.

Queste le regole della gara: tre minuti a testa per ogni concorrente, testi scritti di proprio pugno, non sono ammessi oggetti scenici o accompagnamenti musicali – alla musica prima e dopo ci penserà l’ospite speciale Dalila Kayros – ed è consigliabile portare due testi o gruppi di testi che non superino i tre minuti l’uno. A decidere il nome del vincitore del contest – che succederà al poeta e performer svizzero Marko Miladinovic campione dell’ultima edizione – sarà una giuria popolare scelta a caso fra il pubblico presente.

Appuntamento alle 20.00. Iscrizioni aperte.

Le prossime date da segnare sul calendario con nuovi cantautori e sfidanti della poesia e della performance sono: 25 gennaio, 22 febbraio, 29 marzo, 26 aprile, 31 maggio.

Per maggiori informazioni sul Poetry Slam e la LIPS:

web http://www.lipslam.it/- email sergio.garau@mail.com

Dalila Kayros. Studia canto, armonia jazz e linguaggio musicale nella Escola de mùsica de Badalona, al Taller de mùsics di Barcellona e canto jazz con Marta Raviglia. Nel 2013 lascia gli studi “scolastici” per dedicarsi ad una ricerca sonora/vocale più personale. Ricerca ovvero studio costante, abbattimento di limiti di genere, perfezionamento e cura del suono, ricerca di tematiche sempre diverse, perfezionamento della strumentazione, distruzione e RI-costruzione di metodi compositivi, timbriche, modalità di creazione ed esecuzione. Dal 2013 è attiva nella scena “sperimentale” italiana ed europea. Il suo primo disco solista NUHK, edito per dEN records, è stato presentato in varie città d’Italia ed Europa tra cui un apertura per LYDIA LUNCH nel suo “Retro Virus tour” a Bologna. Il tour Europeo, di supporto agli Psychofagist, è stato decisivo per la nascita di un nuovo progetto: SYK formato da Stefano Ferrian e Federico de Bernardi di Valserra, rispettivamente chitarrista e batterista degli (ormai) ex-Psychofagist. Con questa band, definita dalla rivista Decibel Magazine “avant-extreme metal”, ha pubblicato due album: Atoma edito per Inphantile collective (CZ) e I-OPTIKON edito per Housecore Records (USA) etichetta di Philip H. Anselmo (cantante di quelli che furono i grandi PANTERA). Nel 2017 la formazione viene ampliata con Marcello Cravini alla chitarra 10 corde. Molte le sue collaborazioni con altri artisti tra cui: Combat Astronomy (UK/USA), Yugen, Gianluca Becuzzi, Arnaldo Pontis/Magnetica Ars Lab, Luca Pissavini, Mikolaj Trzaska, Danilo Casti etc.

Invia un commento