Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 12, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Thalassaki, festival delle creatività del Mediterraneo - Mediterranea

Thalassaki, festival delle creatività del Mediterraneo
Redazione

Cagliari, settembre-novembre 2015. Una serie di eventi inseriti all’interno della Cagliari capitale delle cultura 2015. Thalassaki, immagini in movimento: produzione e post-produzione di un cortometraggio testimone del progetto. A cura di Francesco Piras e di Amaro Produzioni.
‘In mezzo alla terra’. Così, nella radice etimologica della sua parola, riaffiora il significato più autentico del Mediterraneo: uno spazio mediano di incontro, dove fin dal passato hanno transitato culture pendolari, miti e civiltà in cerca di un altrove possibile, un altrove sinonimo di alterità, flussi mercantili, luogo di contaminazione fra provenienze geo-culturali differenti. E’ in questa molteplicità di antichi segni che oggi il Mediterraneo può riscrivere la sua identità più attuale, riscattando quell’autentica coscienza interculturale che storicamente ne ha contraddistinto leggende e antologie, per riscoprirsi così un crocevia di relazioni e cittadinanze. Il progetto “Thalassaki – Storie di vita di un piccolo mare”, rappresenta in quest’ottica un altro viaggio di riflessione transfrontaliera, stimolando una connessione fra rotte di pensiero che raccontano il Mediterraneo dell’oggi in un rapporto con l’eredità del passato concepita e sviluppata non più come memoria, ma come opportunità e ispirazione per una nuova proposta di convivenza civile del presente. Un viaggio circolare, analogico, etico che unisce uomini ed esperienze. Da qui un’originale interazione fra le diverse sponde del Mediterraneo. Partendo da un’idea di creatività condivisa, il progetto “Thalassaki” favorisce un baratto di conoscenze e di competenze locali ed internazionali, attivando nel contempo una visione sistemica del rapporto cultura-comunità e aprendosi alle sollecitazioni del territorio in una chiave di partecipazione e delocalizzazione dei luoghi tradizionali della produzione culturale.

Cinema del Piccolo Mare: rassegna cinematografica, che prevede l’utilizzo di due spazi di proiezione ad ingresso gratuito (Cinema Odissea, Arena Villa Muscas), nei quali verranno proposte produzioni della cinematografia mediterranea, con la presenza di registi ed esperti (Francesco Piras, regista, Paolo Mereghetti, critico cinematografico de Il Corriere della Sera, Babak Karimi, montatore e attore iraniano. Ginella Vocca, fondatrice e Presidente del MedFilm Festival).

Letterature del Piccolo Mare: Tahar Ben Jelloun incontra Cagliari. Massimo Arcangeli | “Dante, la musica e il Mediterraneo”, con Lorenzo Di Bella (pianoforte).

Pedagogia e didattica: laboratori di creatività rivolti ai bambini a cura di Massimiliano Medda e Gianluca Floris (tema: l’Opera lirica e l’opera di Lele Luzzati).

I mercati che danzano: interventi poetici danzati dal Balletto Civile nei mercati di Cagliari (San Benedetto, Via Quirra, Sant’Elia) con Julia Kent.

Per info http://www.thalassaki.it/

Invia un commento