Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 20, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Street Art a Cagliari, dalla Strada a Palazzo Regio - Mediterranea

Street Art a Cagliari, dalla Strada a Palazzo Regio
Sara Palmas

Cagliari (ITALIA)

Gli occhi degli ufficiali sabaudi e vicerè settecenteschi, i cui ritratti impreziosiscono le sale di Palazzo Regio a Cagliari, non tradiscono il minimo imbarazzo ed esprimono la consueta alterigia anche nel nuovo e originale ruolo di immobili spettatori di “Street Art a Cagliari, dalla Strada a Palazzo Regio”, la mostra che ha aperto i battenti il 4 marzo nello storico edificio monumentale.

Certo una qualche sensazione di risentimento la dovranno pur aver provata questi nobili ufficiali nel vedere esposte, sotto i loro impassibili occhi, le opere di giovani disegnatori chiamati writers, che solitamente scelgono come sfondo delle loro creazioni modesti muri urbani, vagoni abbandonati e lamiere arrugginite. Spazi certamente più consoni a questo particolare genere artistico spesso al centro di oziose polemiche, ostico per chi usa la classica cornice di ottone come parametro per definire ciò che è arte e ciò che non lo è, figurarsi per i nobili piemontesi che da secoli vegliano sulla vita di Palazzo Regio.

Eppure in barba alle benpensanti genti sabaude Giacomo Pisano, ideatore e curatore della mostra, ha osato unire gli opposti portando all’interno di uno spazio istituzionale e monumentale ciò che di meno istituzionale esiste nel panorama artistico contemporaneo, la street art, ottenendo un divertente effetto sorpresa che non deluderà i visitatori.

Opere pittoriche di vari formati, installazioni, fotografie, giochi di luci, pupazzi plasmati ex novo e trasformati in opere d’arte (toys) costituiscono il cuore di questa originale collettiva.
Ogni stanza dello spazio espositivo è dedicata ad un artista che la fa rivivere attraverso le sue opere fondendo la propria creatività con gli arredi classici presenti.
Un gioco di contrasti che funziona e stupisce, contribuendo ad abbattere i confini tra arte ufficiale e arte urbana, pur nel rispetto delle profonde differenze esistenti.

Street Art a Cagliari ospita alcuni tra i migliori writers di Cagliari: Raba, Crime, Fema, Skan, Manu Invisible, Iem 82, Prosa, Sklero, Jep, Snuf, Saletta Team, oltre a Shine Royal e Kunos da Milano.
Chi si troverà a curiosare tra le stanze di Palazzo Regio riconoscerà tra le loro opere alcuni dei graffiti più popolari di Cagliari e dintorni. Opere di cui si è spesso spettatori distratti e inconsapevoli.

“Street Art a Cagliari, dalla Strada a Palazzo Regio” è visitabile gratuitamente fino a giovedì 31 marzo.
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 18.

 

Invia un commento