Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | October 19, 2017

Scroll to top

Top

No Commenti

Sinnova 2017 – La gestione dell’energia diventa intelligente e sostenibile

Sinnova 2017 – La gestione dell’energia diventa intelligente e sostenibile
Redazione
Share

Creare città vivibili e sicure, inclusive, sostenibili e intelligenti, è l’obiettivo del progetto portato avanti attraverso il Joint Innovation Center promosso dalla Regione Sardegna, CRS4 e Huawei. Se n’è parlato questa mattina durante la terza delle tavole rotonde di SINNOVA 2017.

“La tecnologia e la ricerca scientifica sono utili alla vita dei cittadini e il nostro progetto punta a sviluppare e creare competenze e formare persone che siano in grado di risolvere i problemi delle città del futuro”, ha sottolineato Annalisa Bonfiglio, presidente del CRS4 e moderatrice della tavola rotonda.

RETI INTELLIGENTI PER LA GESTIONE DELL’ENERGIA

Nell’ambito delle tecnologie applicate al miglioramento della vita dei cittadini è l’energia uno dei settori chiave, in particolare le Reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia, inserite anche nella Strategia di specializzazione intelligente (S3) di cui si è dotata la Regione.

Ed è l’obiettivo di numerose aziende che si presentano in questa quinta edizione di SINNOVA: sviluppare tecnologie sempre più intelligenti per gestire la rete elettrica integrando tutti gli utenti o prodotti connessi distribuendo loro energia in modo efficiente.

Tra queste l’azienda Ucnet ha ideato la Catena (da) Alimentare, una rete intelligente per la gestione efficiente dell’energia in ambito residenziale: il processo virtuoso, che mira all’autoconsumo dell’energia in ambiente domestico e alla sostenibilità ambientale, si attiva grazie a un impianto a energie rinnovabili per la produzione dell’energia elettrica, utile ad alimentare l’insieme dei carichi dell’edificio e dei mezzi di trasporto familiare, come l’auto o la bici elettrica.

Non riguardano l’utilizzo domestico le tecnologie sviluppate dalla Sotacarbo. La società di ricerca con sede nella Grande Miniera di Serbariu presenta le sue innovazioni degli impianti e degli strumenti impiegati, in particolare il laboratorio X-to-Liquids per la conversione catalitica di CO2 in combustibili liquidi e l’impianto pilota per il recupero dello zolfo da fumi di ossi-combustione.

Le attività di ricerca dell’azienda sono finalizzate al superamento dei principali limiti tecnologici che rallentano la diffusione commerciale delle tecnologie “low carbon”.

È destinato alle aziende e alle amministrazioni pubbliche il servizio presentato da Thera: un processo di studio e progettazione di reti intelligenti per il controllo e l’attuazione di risorse legate alla produzione, consumo e razionalizzazione dell’uso dell’energia. Il servizio prevede l’utilizzo di sistemi informatici su server fisici remoti e cloud che gestiscano a distanza e autonomamente le informazioni ricevute. Collegati costantemente a strumenti di controllo, misurazione e stoccaggio dei dati i sistemi informatici aprono le porte alla gestione di reti intelligenti applicabili a qualsiasi settore legato alle attività produttive civili, industriali e terziario ma anche a quelle legate alla gestione delle risorse pubbliche e dei servizi legati al cittadino.

LA TERZA GIORNATA

Terminata la seconda giornata della tradizionale vetrina delle imprese innovative, l’edizione di quest’anno di SINNOVA non si chiude qui e si arricchisce di una terza giornata. In collaborazione con l’assessorato regionale della Pubblica Istruzione, domani SINNOVA 2017 apre alle scuole e racconterà agli insegnanti, istituti scolastici e studenti i laboratori finanziati nell’ambito del programma regionale Tutti a Iscol@ – Linea B2.

Negli stand saranno presenti 38 operatori che partecipano al programma, che realizzeranno 32 attività dimostrative dei laboratori svolti nel corso dell’anno scolastico 2016/2017. Gli ambiti di azione sono 10 (Robotica educativa, Aeromobili a pilotaggio remoto, Inchiostro conduttivo, disegno e costruzioni, Fabbricazione digitale, Creatività urbana 3D, Connettere per capire con l’IoT, Cosa c’è nella città digitale?, Vetrina multimediale della cultura, Coding e pensiero computazionale, Cibo, Conoscere per scegliere).

Durante la giornata, oltre ai laboratori si svolgeranno quattro tavole rotonde incentrate sull’istruzione e la scuola.

Sarà proprio il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, ad aprire la giornata, alle ore 9.30, con il suo intervento alla tavola rotonda “Le politiche della Regione per l’innovazione del Sistema scolastico regionale: i risultati del progetto “Tutti a Iscol@”. Con lui al tavolo l’assessore regionale della Pubblica Istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, Giuseppe Dessena, Francesco Feliziani (Direttore Ufficio Scolastico Regionale), Giorgio Pisanu (Direttore Generale di Sardegna Ricerche) e Annalisa Bonfiglio (Presidente del CRS4).

A seguire “Il ruolo della tecnologia nella didattica del futuro”, “Cyber sicurezza e didattica per l’uso consapevole della rete” e “Eppur s’innova: testimonianze e contributi dal mondo della scuola”.

Tutti i dettagli nel sito  

Tutti i workshop saranno trasmessi in streaming sul canale YouTube di Sardegna Ricerche

Per seguire l’evento sui social #Sinnova17

Share

Invia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *