Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | July 17, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

“SGUARDI FAMILIARI”: prospettive e confronti tra cultura e famiglie - Mediterranea

“SGUARDI FAMILIARI”: prospettive e confronti tra cultura e famiglie
Redazione

Creare occasioni di dialogo tra la comunità locale e i cittadini immigrati per favorire le relazioni interculturali. Questi gli obiettivi di “Sguardi familiari”, progetto della cooperativa sociale ‘Si può fare onlus’ rivolto alle famiglie, anche monoparentali, straniere non comunitarie, comunitarie e italiane. In programma 5 incontri di laboratorio, per un massimo di 35 partecipanti, da febbraio a marzo. I partecipanti saranno coinvolti in un processo di confronto e scambio nel quale si esploreranno temi fondamentali come la scuola, il sostegno sociale, le rispettive rappresentazioni sociali del nucleo famiglia, il tempo libero e il lavoro.

I beneficiari del progetto saranno i protagonisti di un racconto fotografico: un corpus di immagini dove i ruoli potranno invertirsi, scambiarsi, secondo un “role playing” in cui ospite diviene l’ospitato e viceversa. Immagini che diventeranno materiale per promuoverà un processo di sensibilizzazione reciproco tra “cultura autoctona” e “culture migranti”, attraverso mostre itineranti.

Per favorire la partecipazione delle famiglie al progetto, così come per promuovere la conoscenza e relazione interculturale anche tra i giovani partecipanti (i figli delle famiglie beneficiarie) per tutta la durata del progetto e in concomitanza con la realizzazione delle attività progettuali, sarà garantito un servizio di ludoteca e intrattenimento bambini, a cura degli operatori della Cooperativa Sociale Il Sicomoro Onlus.

Il progetto sarà realizzato nell’ambito della Legge regionale 46/1990 (“Progetti Innovativi e qualificati in materia di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari”), promosso dall’Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale.

Per partecipare è necessario inviare, entro il 15 Gennaio 2018, una mail all’indirizzo sguardifamiliari@gmail.com, specificando nome, cognome, luogo e data di nascita, composizione del nucleo familiare, recapito telefonico e indirizzo mail.

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi agli uffici della Cooperativa Si Può Fare a Cagliari, Piazza San Sepolcro 5, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 12,30; inviare una mail all’indirizzo sipuofareonlus@gmail.com; contattare la Cooperativa Si Può Fare al numero 070/0990441.

Invia un commento