Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 13, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Rosella Corda, estetista del corpo e dell’anima - Mediterranea

Rosella Corda, estetista del corpo e dell’anima
Alessandra Ghiani

Dona a chi ami ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere. (Dalai Lama)

Chi la conosce sa che è difficile lasciarla. La Sardegna è un richiamo perenne, i suoi profumi e colori incatenano le anime, soprattutto le più sensibili. Rosella Corda è una di queste. Da giovanissima ha spiegato le ali per inseguire i suoi sogni e, dopo averli raggiunti, li ha ricondotti con sé nel paese natale, dove risiedono da sempre le sue radici. Qui ha sede Armonie Isola e Natura, un luogo votato ai trattamenti di bellezza ma che difficilmente si può ingabbiare nella definizione tradizionale di centro estetico. Lo stesso nome è indicativo di un sentire preciso: Armonia del corpo e dell’anima, ma anche delle cose, del vivere quotidiano; Isola – isolamento, percepito come silenzio e quiete, mai come solitudine; Natura, emblema di vita e madre generosa. Tutte queste suggestioni e molte altre aleggiano come sussurri all’interno del centro: vi si respira un senso di pace eppure non manca la vivacità, suggerita dai colori e da uno sprazzo di cielo che abbellisce il soffitto. All’esterno, la cornice del giardino è animata dai fiori e da un generoso limone. Una piramide, ripetuta in alcuni elementi architettonici della facciata, è simbolo di quell’equilibrio che tutti, nel corso della vita, dovremmo perseguire.
Rosella mi accoglie con modi gentili che nascono dal cuore, del tutto privi di affettazione. Ha un sorriso avvolgente e la voce calda, pacata, rilassante.
«Io sono un’anima antica, sono nata adulta»: così comincia il suo racconto.

ALI PER VOLARE
«Ho avuto molte responsabilità fin da piccola», mi dice. La provenienza da una famiglia semplice e poco avvezza ai sogni le fa desiderare, fin dall’infanzia, di conoscere l’essenza delle cose e di creare un mondo tutto suo dove cullare desideri e speranze. «Da piccola cercavo sempre di abbellire con piccoli gesti gli spazi in cui abitavo, rendevo bello e produttivo il poco che avevo, e questo modo di fare mi appartiene ancora oggi. Non butto via niente, quando posso aggiusto, ridipingo, sistemo, do un aspetto nuovo alle vecchie cose.» Il suo desiderio più grande è sempre stato quello di non fermarsi all’apparenza, di guardare oltre, e per farlo ha dovuto compiere delle scelte coraggiose.
Le chiedo cosa l’abbia indotta a intraprendere lo studio della pelle. «Mi interessa da sempre tutto ciò che ha a che fare con la salute e il benessere. Se avessi avuto l’opportunità, avrei studiato medicina, ma allora non c’erano le condizioni per farlo. Dovevo scegliere un percorso che mi permettesse di lavorare e studiare contemporaneamente, e il mio interesse per la cura della pelle mi portò a ottenere la qualifica di dermoestetista.»
Il primo volo Rosella lo compie, giovanissima, da Serrenti verso Cagliari. Qui consegue la prima qualifica e le si aprono le porte del lavoro. «Avevo una clientela selezionata, importante. Ero consapevole di aver raggiunto tanti obiettivi, eppure sentivo il desiderio, ancora una volta, di andare oltre.»
Il richiamo è tanto forte da farle spiccare un altro volo, da Cagliari a Roma. «Avevo solo diciotto anni, ero fidanzata, ma qualcosa dentro di me mi spinse a perseguire nuovi obiettivi. Quelli erano gli Anni di piombo, a una certa ora scattava il coprifuoco, ma nonostante mi trovassi in una metropoli, con tutte le insidie che poteva covare, mi sentivo tranquilla. La qualifica di dermoestetista non era sufficiente, volevo saperne di più, conoscere a fondo la pelle, e il fatto di essere riuscita a entrare in una scuola così importante mi entusiasmava.»
Per tre anni Rosella frequenta il corso sperimentale socio-sanitario per ortodermisti presso il C.F.P. A.E.P.A.S. (Associazione Estetisti Professionisti Arte Sanitaria). In seguito, la scienza ortodermica, anche grazie all’impegno di coloro che avevano istituito l’A.E.P.A.S., è entrata nello statuto della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università La Sapienza di Roma. «È stato un percorso impegnativo, c’erano tante materie da studiare: chimica, biochimica, anatomia, fisiologia, psicologia, legislazione sociale, ortodermia, igiene… La mia motivazione non è, però, mai venuta meno. Sono arrivata lì con poco e facevo la babysitter per pagarmi gli studi. Per questo, e soprattutto per la mia curiosità e sete di conoscenza, mi sono impegnata moltissimo.»
I risultati non tardano ad arrivare. Nonostante si sia dovuta confrontare con colleghi facoltosi che avevano alle spalle percorsi di studio differenti dai suoi, Rosella riesce a trovare il proprio spazio. Consegue con successo la qualifica di ortodermista e si inserisce negli ambienti lavorativi romani, rivolti, anche qui, a una clientela sofisticata ed esigente: attrici e personaggi dello spettacolo in particolare.
Tanta determinazione fu premiata anche con la pubblicazione di un suo disegno raffigurante la composizione della pelle – realizzato per la prova d’esame al termine del corso triennale – negli Atti Congressuali 1981 All’insegna dell’etica controvertibile… curato da Anna Maria Addante, allora Presidente Esecutivo dell’ A.E.P.A.S.
La sua esperienza romana prosegue al fianco di grandi professionisti della skin care, tra i quali ricordiamo il noto visagista Gil Cagné. In quel periodo le si presentano diverse possibilità: la gestione di un centro estetico in Sicilia, il proseguimento della carriera in Libia oppure a Roma: le strade del successo sembrano aprirsi, eppure qualcosa la spinge a una scelta diversa.

RADICI PER TORNARE
«A un certo punto andai in crisi. Potevo realizzarmi nel lavoro, guadagnare molti soldi, ma non volevo ignorare la mia voce interiore. Desideravo realizzarmi anche come donna, costruire una famiglia, diventare madre, e la vita romana non faceva per me.»
Rosella non cede, dunque, alle lusinghe effimere della Capitale o di altri luoghi e decide di tornare in Sardegna. «Ho sempre vissuto di sostanza, non di apparenza. Roma era troppo chiassosa per me, avevo bisogno di ritrovare gli odori, i sapori, le cose genuine. Cominciai a sentirmi forte dei valori che la mia famiglia, nella sua semplicità, mi aveva insegnato. Mi sentivo un albero con radici profonde, ero ferma nei miei principi.»
Rosella voleva sentirsi «ricca con pochi soldi», stare bene con sé stessa. «Sapevo che in Sardegna non avrei avuto le stesse possibilità che mi offriva Roma, ma ero certa di ottenere un altro tipo di ricchezza. La cosa fondamentale per me è che ci sia armonia tra le cose e nella mia vita. Questo è ciò che perseguo da sempre.»
Il bisogno di silenzio si fa più forte che mai. Rosella lo considera un elemento fondamentale per comprendere quale strada si vuole percorrere. «Dovevo trovare un posto dove potermi ascoltare, dove poter creare e mettermi alla prova. Ero forte dello spirito di sacrificio, non ho mai avuto paura di fallire perché non mi attacco alle cose. Questa vita è solo un passaggio.»
Tornata in Sardegna, Rosella trova lavoro presso la farmacia Porcu, a Cagliari, per la quale spende le proprie competenze all’interno del centro medico-estetico Dea. Grazie a questa esperienza pluriennale, affina la conoscenza dei prodotti cosmetici artigianali, elaborati nella farmacia, e di quelli più famosi. Lì comincia a comprendere quali conseguenze possono derivare dalla scelta di un prodotto non adatto alle esigenze della pelle e, allo stesso tempo, inizia a dare valore alle proprie mani: «Ho la fortuna di avere mani che capiscono, che percepiscono le esigenze della pelle.»
L’arrivo della prima figlia la induce, però, a lasciare il lavoro per essere madre a tempo pieno. Dopo tre anni arriva anche la seconda. Nonostante gli impegni familiari, Rosella continua a studiare, meditando di aprire un centro estetico tutto suo. La scelta ricade su Serrenti, suo paese natale. «Per quello che avevo in mente, mi occorreva un posto tranquillo. Ho voluto valorizzare il territorio e dare un senso a tutto il mio percorso di vita personale e lavorativa. In qualche modo sono state le circostanze e i miei desideri a ricondurmi qui.» Alla luce del suo racconto, il neologismo paesitudine – nato dall’unione delle parole paese e solitudine –, tanto popolare sui social, sembra coniato apposta per lei. In virtù di questa intima necessità nasce, nel 1994, il centro estetico olistico ortodermico Armonie Isola e Natura. «Riuscii a ottenere un finanziamento per comprare il terreno, costruire e arredare il centro; denaro che ho restituito nel tempo con il mio lavoro. Negli anni ho formato tante ragazze, ora la situazione è più complessa. Il lavoro è diminuito, ma questo non mi ha impedito di andare avanti.»
Quando la motivazione non è la ricchezza materiale, ogni scelta è frutto del sentire intimo che vive dentro di noi. Nonostante le difficoltà dovute alla particolare contingenza economica, Rosella sente più che mai suo il luogo che l’ha vista crescere e su cui lei ha investito le proprie competenze.
Il protocollo di lavoro ideato da Rosella Corda è multidisciplinare e non può prescindere dal luogo in cui viene praticato; esso affonda le radici nell’ortodermia e nella conoscenza profonda della pelle e del suo funzionamento, ma abbraccia anche ambiti quali la psicologia, l’olistica, il pensiero positivo.
Puntando al benessere psico-fisico, non poteva mancare anche un’attenta analisi degli effetti che i prodotti cosmetici hanno sulla pelle: Armonie Isola e Natura diventa, a quel punto, anche centro di ricerca e sviluppo.

MOTIVI PER RIMANERE
“Non c’è confine tra il nostro corpo e la Natura”: questa frase esprime in toto il sentire di Rosella. La natura dispensa benessere e offre doni preziosi, e chi vive in Sardegna sa quanta ricchezza l’Isola ha in sé. A un certo punto, le piante spontanee che ivi nascono diventano, per Rosella, fonte di ispirazione. «Sapevo che la Rosa Canina possiede numerose proprietà ed è un concentrato di vitamina C, così cominciai a studiarla. Nasce sul terreno roccioso, nelle difficoltà si fortifica e nessun vento la porta via. L’ho trovata molto affine a me, al mio sentire, ai miei valori. Ho sempre pensato che nella semplicità delle cose possiamo trovare gli insegnamenti più preziosi.»
La Rosa Canina è anche conosciuta come “Rosella”: nomen omen avrebbero detto i Romani, il destino nel nome. Un detto che per Rosella Corda è diventato verità, come se lei e la piccola rosa si fossero scelte ancora prima di nascere.
Da questo approccio prende vita un dialogo costante con la natura, un’osservazione attenta delle sue dinamiche. Proprio grazie ai suoi frutti e alle proprietà benefiche in essi contenute, Rosella studia formule originali per creare una linea di prodotti ipoallergenici, privi di parabeni, petrolati, profumi e conservanti sintetici. Primum non nocere, dunque, ma non solo: fin da subito, l’obiettivo è stato quello di dare vita a prodotti che avessero sulla pelle un effetto benefico, con risultati visibili applicazione dopo applicazione. Ecco perché la linea di cosmesi naturale Rosella* si basa sulla lavorazione artigianale dei principi attivi sia della Rosa Canina sia di altri estratti provenienti da piante nobili della flora sarda come, ad esempio, il corbezzolo e il lentisco. Una scelta etica e di qualità, un ritorno alle origini e alla natura sulla base di competenze solide.
Dopo aver spiegato le ali, aver assorbito conoscenza in altri luoghi, Rosella ha scelto di rendere ancora più stabili le sue radici scegliendo la Sardegna sotto ogni aspetto: come luogo di vita, come sede di lavoro, come fonte di benessere per sé, per la sua famiglia, per i suoi clienti. E come ulteriore conferma della sua scelta iniziale, di quella paesitudine che ha sentito sua molto prima che di essa si iniziasse a parlare, Rosella culla un altro desiderio, un nuovo motivo per rimanere quando tutti vanno via: coltivare in proprio le materie prime che compongono i suoi prodotti. «È il mio prossimo obiettivo. Non ho mai esitato a espormi in prima persona, sento che questa è la strada giusta.»
Anche a questo servono le ali: a volare incontro ai sogni e a tornare dove essi possono diventare realtà.

* Tutti i prodotti Rosella sono utilizzabili sia a livello professionale sia nella cura quotidiana. Esperti del settore ne certificano la qualità e il rispetto costante di tutti i parametri di sicurezza per la salute del consumatore previsti dai regolamenti vigenti.

Riferimenti:
Armonie Isola e Natura
Rosella Cosmesi Naturale

Invia un commento