Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Quando buttavamo a mare i tram, dedicato a Sergio Atzeni - Mediterranea

Quando buttavamo a mare i tram, dedicato a Sergio Atzeni
Redazione

Cagliari, dal 22 al 27 Settembre 2015 – Ingresso libero

“Quando buttavamo a mare i tram” è un percorso culturale dedicato a Sergio Atzeni, un progetto dell’Associazione Luna Scarlatta  all’interno del programma di Cagliari capitale italiana della cultura 2015.

Film, reading, musica, incontri e sport per raccontare lo scrittore e intellettuale “sardo, italiano, europeo” e la città di Cagliari. Dal 22 al 27 settembre gli eventi nei luoghi inconsueti della città.

Una bellissima manifestazione in azione questi giorni in città, coinvolgendo persone e  luoghi che lo scrittore aveva descritto e amato Quando buttavano a mare i tram… Il pensiero e le parole di Sergio Atzeni nei luoghi inconsueti della città 

Programma della manifestazione:

22 settembre – MARTEDI
Teatro civico di Castello h.19.00
‘Posso suonare la memoria come un pianoforte?’
Proiezione de ‘Il figlio di Bakunin’, introdotto e commentato dal regista Gianfranco Cabiddu con Antonia Iaccarino.
Il primo film tratto da un’opera di Sergio Atzeni. La storia di un romanzo, di un film e di un’amicizia.

Itinerario culturale alla scoperta di Cagliari a cura di Fresia Murenu

23 settembre – MERCOLEDI
Piazza S.Domenico, h.19.00
“Un amico a Babele”
Performance di Arrogalla – Giacomo Casti
in collaborazione con Bar Florio

Ispirato all’opera di Sergio Atzeni, una performance di suono e letture nel segno della città e del meticciato, e la “faccenda complicata” dell’identità di cui scriveva Atzeni.

Itinerario culturale alla scoperta di Cagliari a cura di Fresia Murenu

24 settembre – GIOVEDI
Picò Cafè- piazza Costituzione, h.19.00
‘Racconto delle periferie’
Incontro a più voci con lo scrittore Tommaso Giagni, il giornalista Vito Biolchini, l’attore Elio Arthemalle
La città e le sue diverse anime, tra le quali i quartieri “difficili”, le periferie che abbiamo immaginato e quella che viviamo quando il centro ci respinge. Cosa succede ai confini della città? E siamo sicuri che siano quelli i “margini”?

Elva Lutza in concerto

Itinerario culturale alla scoperta di Cagliari a a cura di Fresia Murenu

26 settembre – SABATO
Mercato di S.Benedetto, h.11.00
‘Dovevo nascere pesce’
Letture dagli scritti di Sergio Atzeni interpretate da Andrea Meloni
Musiche inedite di Mario Massa
Storytelling video di Eja Tv
Il cuore pulsante della città, l’incontro tra le diverse anime e le lingue della città: questo è il mercato cittadino, in cui porteremo musica e le parole di Atzeni. Il tutto raccolto e raccontato dalla Tv sarda Eja Tv

Palestra dell’Accademia pugilistica Sardegna A.S.D, via Mandrolisai 68 h.19.00
‘Cantar l’altrove’
Spettacolo di Marta Proietti Orzella
Con la partecipazione dell’Accademia pugilistica Sardegna A.S.D.
Musica e parole di Atzeni in un reading emozionale ed emozionante, nella piazza in cui lo scrittore visse da bambino e che ispirò il racconto “Bellas Mariposas”. Lo accompagna l’Accademia pugilistica Sardegna con una performance di cuore, corpo e visione della vita

27 settembre – DOMENICA
Località Marina Piccola, h.11.30
‘Cagliari chiama Europa’
Incontro con la sociologa urbana Ester Cois, la scrittrice Paola Soriga e la studiosa Gigliola Sulis. Conduce il giornalista Cristiano Bandini
Il pensiero europeo di Sergio Atzeni: un incontro delle esperienze e testimonianze di chi ha studiato, visto, viaggiato nelle città europee. Le differenze, le similitudini, le buone pratiche e cosa è diventata l’Europa, vent’anni dopo Atzeni.

Chiude il cantautore Flavio Secchi con ‘Parole per Chitarra’

Invia un commento