Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 19, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Piccoli arpisti del cagliaritano premiati a Montecarlo - Mediterranea

Redazione

Piccoli arpisti sardi vincitori nei giorni scorsi a Montecarlo di importanti primi premi nel festival che ogni anno riunisce i grandi nomi dell’arpa internazionale


Quattro Primi premi all’unanimità della giuria
, un Primo premio con felicitazioni della giuria e treMenzioni d’onore: è questo il bottino che quattro piccoli arpisti delle suole civiche di musica di Quartu Sant’Elena, Selargius e San Sperate hanno portato a casa nei giorni scorsi, dopo aver partecipato, il17 e 18 ottobre a Montecarlo, al “Monaco World Harp festival”, manifestazione che ogni anno riunisce nel principato monegasco i maggiori nomi internazionali dell’arpa.

Allievi premiatiPer la Sardegna c’erano gli allievi di Tiziana Loi, insegnante d’arpa nelle scuole civiche di musica frequentate dai giovani vincitori. Piccoli musicisti che hanno partecipato nella categoria riservata ai  giovanissimi, ottenendo ottimi risultati. Si tratta di: Noemi Casula (11 anni),  Simone Margaritella (9 anni), Sofia Casula (8 anni) ed Enrica Furcas  (8 anni).

Il “Monaco World Harp Festival” è ospitato ogni anno nelle splendidi cornici dell’Acadèmie de Musique e dell’Auditorium Ranieri III. I concerti hanno visto esibirsi i più importanti esponenti del panorama arpistico mondiale: Xavier De Maistre (Francia) , Catherine Michel (Francia) , Sasha Boldachev (Russia) Una Fhlannagain (Irlanda), Gabriella Bosio (Italia). Durante il festival si è svolto il concorso d’arpa ” Jeunes Espoirs“, a cui hanno partecipato 76 arpisti da tutta Europa,  suddivisi in varie categorie dai 5 ai 25 anni.

In questa occasione Tiziana Loi ha vestito oltre alla veste dell’insegnante, anche quella di giurata per le categorie superiori (Superior ed Excellence), lavorando accanto a Vassilia Briano (Francia), Nathalie Lebrun (Francia) e Caterina  Bergo (Italia), grandi nomi della didattica internazionale.

Invia un commento