Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

Nuovi Ostelli e Cards - Mediterranea

Nuovi Ostelli e Cards
Redazione

di Claudia Santa Cruz

Viaggiare non è più un sogno riservato a pochi: oggi le offerte e le iniziative per promuovere città e paesi sul mercato del turismo sono davvero tante come è altrettanto alta la competitività che spinge gli operatori del settore ad operare al meglio stuzzicando fantasia, curiosità e desiderio di novità.

Le offerte di treni, aerei bus e talvolta anche navi low cost inducono i più giovani, verso una scelta diversa dalla bicicletta o dall’autostop nell’intraprendere il tour dell’Europa che dal dopoguerra fino agli anni novanta affrontavano spesso solo con questi mezzi. Lo spirito d’avventura per i viaggi e le novità anche con poche risorse economiche ha sempre accompagnato il cammino dell’uomo, ed in particolare quello dei giovani, più disponibili all’adattamento.

L’unico elemento ancora in voga tra i giovani, nonostante le moderne rivoluzioni low-cost, è l’utilizzo dello zaino, possibilmente grande, da portare in spalla. Tra i giovani continua a riscuotere successo ed ha ancora, scusate il gioco di parole, il suo notevole peso. Sono bellissimi da vedere questi ragazzi simili ad un tartaruga gigante con la loro casetta appresso. Attualmente i ragazzi rinunciano all’autostop, perché, come da recenti cronache potrebbe risultare fonte di pericolo, ma assolutamente non rinunciano allo zaino. Nessuna fonte di consumismo è riuscita a sostituirlo. E mentre l’autostop e la bicicletta per lunghi spostamenti stanno entrando a far parte dei ricordi, lo zaino stracolmo riscuote ancora grande successo

Per attrarre i turisti non basta più l’offerta economica ma bisogna saper utilizzare tutte le risorse esistenti nel proprio territorio, saperle rendere visibili ad una platea internazionale attraverso ottime immagini e discorsi innovativi. Recentemente all’appuntamento annuale della BIT di Milano (Borsa Internazionale del Turismo), a cui l’anno prossimo consiglio di partecipare (ndr), si potevano ammirare proposte turistiche allettanti attraverso foto incantevoli, cataloghi ben articolati e operatori molto preparati sulle bellezze naturali, le strutture architettoniche e i percorsi culturali di tanti paesi.

A fronte di tante offerte anche il turista è diventato più esigente, oggi non basta più la vacanza finalizzata ad un semplice ed utile riposo, nasce parallela la ricerca di confronti con culture diverse, di mostre d’arte, di fiere specializzate, di competizioni sportive di alto livello, di centri benessere, di interessanti raduni, di concerti, di cibi alternativi e di visite guidate, di prodotti gastronomici diversi. Pur restando privilegiate le città sedi di aeroporti, porti o in prossimità di grandi reti autostradali o ferroviarie il richiamo verso centri meno raggiungibili per forza di cose è frutto di un lavoro più ricercato, più faticoso, più attento alle tradizioni popolari, spesso dimenticate nei grossi centri urbani e quindi più attraente.

Ai giovani consiglio di sostare negli ostelli per la gioventù, perché ve ne sono tantissimi nelle città e capitali italiane ed europee, i costi di pernottamento sono accettabili, variano dai 20/22 euro a notte per persona ad un massimo di 35, e offrono maggior garanzia e sicurezza.

Come afferma il Presidente nazionale dell’Associazione Italiana Alberghi della gioventù , l’Avvocato Vanni Cecchinelli –“ solo in Italia ne abbiamo 110.” Ma ve ne sono cinquemila in oltre ottanta paesi, dove i ragazzi potranno avere ampia scelta. ”Vengono privilegiate le mete italiane in primis da giovani tedeschi, seguiti da francesi, inglesi, scandinavi, australiani ed anche americani. Per ragioni economiche – prosegue il Presidente- i giovani provengono in numero minore dai paesi dell’Est. Le città maggiormente visitate dai giovani sono Roma, Firenze e Venezia. Non solo per la loro notorietà e bellezza, ma anche perché più facilmente raggiungibili.

Il Presidente Cecchinelli, il 18 Aprile scorso, ha partecipato all’inaugurazione dell’Ostello per la gioventù a Cagliari, l’ultimo, in ordine di tempo in Italia. Un Ostello aperto non solo ai giovani ma anche a famiglie, la cui realizzazione è stata fortemente voluta da un Consiglio Comunale che ha visto finalmente unita, maggioranza ed opposizione su un obiettivo condiviso, fin dalle prime fasi dell’importante progetto.

Un progetto nato dall’intelligente idea di ristrutturare una antica scuola in lento abbandono per riqualificarla come centro alberghiero di qualità, a prezzi contenuti. Nelle accoglienti scalinate, riportate al loro antico splendore, sembrano ancora riecheggiare le risate di tanti studenti cagliaritani. Molti di essi hanno partecipato all’apertura dell’ostello, manifestando un velo di commozione per i bei tempi legati alla gioventù e restando del tutto affascinati per la trasformazione.

L’ingegner Mossa ha curato la ristrutturazione dando assoluta priorità a esaltare i segni del passato riferisce che durante il lavoro si sono presentate notevoli difficoltà strutturali. Impossibile infatti – dice l’ingegnere- montare una gru in questa zona della città ma, con l’impegno e l’entusiasmo generale, tutto il materiale edile è stato portato a mano nei piani superiori ed alla fine ce l’abbiamo fatta con un risultato che tutti potete ammirare. E in effetti queste parole assumono un preciso significato sotto gli occhi di tutti quando, giunti all’interno del cortile centrale curatissimo nei particolari, si ha l’idea di entrare nel vivo della storia, di un edificio antico in pieno centro città, dalle mura magiche, misteriose accoglienti e riservate allo stesso tempo dove, a solo mezzo minuto di distanza, pulsa invece il ritmo frenetico dello shopping e del traffico cittadino.

Insomma un’oasi di bellezza e di pace.

Un impegno premiato e condiviso dall’entusiasmo e dalla straordinaria partecipazione del Presidente Nazionale Cecchinelli, ma anche da quello del Presidente Regionale Luigi Lao e dei tanti ospiti intervenuti, notando con soddisfazione che è ampiamente dimostrato un forte interesse per questa bellissima città da parte di ragazzi stranieri.

L’ostello nel cuore della città, ed è raggiungibile in pochi minuti a piedi dal porto e dista circa dieci minuti in auto dall’aeroporto. Una posizione davvero strategica, che ha già attirato a pochi giorni dalla sua apertura, stranieri provenienti da varie parti del mondo.

“Cagliari attira per la sua bellezza, per il clima mitigato dal mare ma a anche per la sua particolare attenzione alla propria identità ed alle proprie tradizioni popolari e folkloristiche -conclude il Presidente Cecchinelli- annunciando in anteprima- che è in corso la realizzazione di un suo sogno: l’attivazione tra pubblici e privati per l’apertura di un altro Ostello a Roma.”

E tutti gliene saremo davvero molto grati!

Per tutte le cards, le informazioni ed agevolazioni che potranno ottenere i giovani potrete consultare i seguenti siti

1) sugli Alberghi per la Gioventù

www.aighostels.com

in tempo reale si potranno trovare tutte le informazioni riguardanti aperture di nuovi Ostelli, agevolazioni, centri di tesseramento e tante altre notizie utili.

2) per la Carta Giovani Regione Sardegna

www.regione.sardegna.it

alla voce carta giovani

3) Il portale dello Studente

www.istruzione.it/studenti

sull’interessante progetto “IoStudio”