Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 19, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

L'Italia e il caffè: una love story - Mediterranea

L’Italia e il caffè: una love story
Redazione

Il consumo di caffè è cresciuto del 2% negli ultimi due anni, diventando il secondo prodotto più commerciato dopo il petrolio. L’Europa rimane il primo consumatore al Mondo, con l’Italia al secondo posto per l’importazione del caffè dopo la Germania.

Proprio in Italia, a Venezia, è nata la prima caffetteria d’Europa. Era il 1645, e da allora l’abitudine di bere il caffè – nata presso le classi agiata – si è diffusa ovunque, diventando un vero e proprio rito nella vita di molti.

Una ricerca svolta dalla Camera di Commercio di Milano, ICO (International Coffee Organization), e De’Longhi in occasione della giornata mondiale del caffè ha studiato le abitudini di consumo e le preferenze degli italiani.
Il 97% beve caffè – espresso, americano, cappuccino o macchiato – 1 o più volte al giorno, mentre solo il 3% delle popolazione non consuma bevande a base di caffè. In media gli italiani bevono circa 4 caffè al giorno di cui solitamente 2 a casa, 1 al bar e 1 in ufficio, principalmente in 3 momenti della giornata: colazione, metà mattina e fine pasto/cena.

Ma secondo Gabriella Baiguera, una tra le massime esperte di caffè italiana, le differenze più grandi sono nel consumo. Nel Nord Italia, per esempio, si beve perlopiù l’espresso nelle versioni normale, lungo o ristretto e per la maggior parte zuccherato. Se macchiato la preferenza va al latte caldo o latte e cacao (marocchino) in una scintillante tazzina di vetro.
Al Sud invece va per la maggiore un espresso ristretto, in tazzina molto calda, zuccherato e accompagnato da un bicchierino di acqua ghiacciata da bere tassativamente prima del caffè per sopportarne la temperatura e per assaporarlo meglio. Al Centro invece si preferisce il ristretto, a volte macchiato.

Anche tra uomini e donne ci sono delle differenze: il 77,7% delle donne preferisce bere un macchiato o un cappuccino (specialmente a colazione), mentre solo il 23,7% degli uomini aggiunge latte all’espresso. Inoltre, le donne consumano caffè fino al primo pomeriggio, mentre gli uomini bevono caffè fino a tarda notte.

In casa gli italiani restano fedeli alla moka (87%), utilizzando il caffè già macinato. Il caffè in capsule trova sempre più estimatori, mentre quello in chicco non ha ancora conquistato l’Italia, e all’estero e in Nord Europa aumenta il mercato per quello in grani.

Il consumo e le preferenze cambiano da paese a paese, addirittura da regione a regione, ma una cosa è certa: la storia d’amore tra l’Italia e il caffè è destinata a durare.

Invia un commento