Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 15, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

"Le meraviglie del possibile" a Scene digitali, Festival internazionale di teatro arte e nuove tecnologie - Mediterranea

“Le meraviglie del possibile” a Scene digitali, Festival internazionale di teatro arte e nuove tecnologie
Gianmarco Murru

09/01/2015 Ore 21:00 Spazio OSC– Open Scena Concept
FRAGMENTATION: A BRAINWAVE CONTROLLED PERFORMANCE
Performance di Alberto Novello a.k.a. JesterN

Con la performance “Fragmentation” Alberto Novello (alias JesterN) esplora la frammentazione della personalità dell ‘”uomo post-moderno”. L’esecutore, impersonando l’uomo post-moderno, indossa una cuffia elettroencefalografica che rileva la sua attività mentale. L’analisi degli output rileva la potenza di tre pensieri dell’esecutore che vengono utilizzati per spostare il pacman nel labirinto. La musica è generato formare la posizione del pacman all’interno del labirinto e le immagini vengono generate dalla musica. Il tempo e la struttura della composizione sono quindi determinati interamente dalle scelte e dalla concentrazione dell’esecutore.

11/01/2015 – Ore 20:30 Auditorium Comunale di Piazzetta Dettori
AUGMENTED PINOCCHIO
Spettacolo di teatro e nuove tecnologie
Regia, interpretazione, interaction design: Michele Cremaschi

Augmented Pinocchio è uno spettacolo di un genere inedito che definiamo”Augmented Comedy”. Un ironico linguaggio del corpo – visual comedy. I personaggi della storia sono interpretati ora dall’attore, ora dalla sua rappresentazione ologrammatica. E, operazione inedita per la scena teatrale, l’effetto per lo spettatore, è il materializzarsi sul palco di oggetti, corpi e scene in un gioco di verità e di illusioni separati da un labile confine.

12/1/2015 Spazio OSC – Open Scena Concept
WORKSHOP HACKSHOW! NUOVE TECNOLOGIE PER LA SCENA
A cura di Michele Cremaschi (durata 12 ore) max 20 posti. Per prenotazioni KyberTeatro  Tel 070 8607175 cell 346 6267735

Un workshop rivolto ad artisti digitali, tecnici audio/video, informatici interessati alla performing art e perfomers, studenti delle accademie ed università ad indirizzo spettacolo o tecnologico. Un percorso tra le tecnologie digitali più recenti nate per il teatro, la danza, il VJing e lo spettacolo dal vivo in genere. Si scopriranno le possibilità di interazione tra attore, interfacce e software, approcciandosi agli strumenti di programmazione visuali per costruire le elaborazioni desiderate.

Gestione dell’impianto illuminotecnico via software – Gestione audio e video con Qlab – Kinect for beginners – Shared visuals live elaboration – Quartz Composer – VUO  – Live Graffitti Session.

16/01/2015 Ore 19:00 Spazio OSC – Open Scena Concept
CONFERENZA – FENOMENOLOGIA DELLA PERFORMANCE, INTERACTION DESIGN E NUOVE TECNOLOGIE

Relatori:

Eirini Nedelkopoulou – Lecturer in theatre, York St John University

Enzo Gentile – Interaction designer, Accademia di Belle Arti di Verona

Interverranno:

Dott.ssa Alice Soru – Responsabile Open Campus Tiscali

Dott. Massimo Deriu – Natural Interaction Technologist CRS4

Prof. Giorgio Auneddu – Coordinatore Dipartimento e Scuola di Progettazione e Nuove Tecnologie “Arte-Media” Accademia Mario Sironi, Sassari

Dott.ssa Claudia Firinu – dell’Assessore alla Pubblica Istruzione,  Beni Culturali, Informazione, Sport e Spettacolo

Eirini Nedelkopoulou, ricercatrice della York St. John University illustra la relazione fra l’individuo e il gruppo partendo dall’esperienza della solitudine nell’installazione pubblica e interattiva “Congregation” degli artisti britannici KMA. Enzo Gentile, Interaction Designer, illustra tramite i suoi lavori l’uso delle nuove tecnologie in ambito artistico e teatrale e nell’arte partecipativa e videomapping. Gli altri ospiti illustreranno lo stato della ricerca tecnologica legata all’arte e alla cultura nel panorama regionale.

17/01/2015 Spazio OSC – Open Scena Concept Via Newton 12, Cagliari
WORKSHOP SCENOGRAFIA VIRTUALE E INTERACTION DESIGN PER IL TEATRO.
A cura di E.Gentile (durata: 4 ore)
max 20 posti. Info per prenotazioni KyberTeatro Tel 070 8607175 Cell 346 6267735

Il corso si rivolge a studenti, professionisti e appassionati  e si articola in due momenti formativi: una fase più teorica e multidisciplinare e un laboratorio di lavoro attivo.

I principali software audio-video nell’ottica di interattività con suoni, voce, movimento – Esempio di Videomapping interattivo di una superfice piana – I proiettori e le superfici di proiezione, accorgimenti pratici – Multiproiezioni, soft edging – Applicazioni pratiche (performance, vjing, installazioni video, scenografie sensibili, mapping su oggetti e modelli architettonici, sound responsive systems) –  Applicazioni interattive di arte generativa con kinect – Body tracking and gesture recognition col kinect (1 or 2) e software Processing (open source) – Protocolli Midi and OSCl, app for IOS or Android (touchOSC) per controllare la scena con tablet e mobile.

23 – 25/1/2015 Spazio OSC – Open Scena Concept Via Newton 12, Cagliari
WORKSHOP KINECT E UNITY 3D PER LA SCENA DIGITALE. 
A cura di Recipient CC (durata: 20 ore) max 20 posti. Info per prenotazioni KyberTeatro Tel 070 8607175 Cell  346 6267735
Il workshop è rivolto a artisti digitali, tecnici audio/video, informatici interessati alla performing art, perfomers interessati alle nuove tecnologie, studenti  ad indirizzo spettacolo o tecnologico.

Introduzione al capturing -introduzione a tool opensource come open TSPS che supporta camera semplice e kinect – introduzione al tool in sviluppo “kinactor” – introduzione ai protocolli come osc e syphon -introduzione a unity3d  – approfondimento di unity3d e le sue funzionalità (luci, oggetti, texture, timeline, programmazione, etc) -sviluppo di una applicazione pratica con l’integrazione dei vari sistemi.

30 – 31/01/2015 Ore 21:00 Auditorium Comunale di Piazzetta Dettori, Cagliari
CD 318. GOULD È L’ARTE DELLA FUGA
Spettacolo di Teatro e Nuove tecnologie – KyberTeatro
Regia e drammaturgia: Ilaria Nina Zedda
Attore: Senio Giovanni Barbaro Dattena
Co-regia Video e luci: Marco Quondamatteo

Gould traccia una strada per l’artista  contemporaneo. E lo fa negli anni ’60 attraverso un’ attenta riflessione sulla comunicazione artistica. E’ un precursore dell’era digitale, dell’idea di assenza/presenza, per questo motivo al suo ritiro volontario dalle scene contrappone una sua presenza “virtuale” radiofonica e televisiva, che abbracciava un pubblico più vasto e popolare. Lo spettacolo, un gioco sinestetico per rendere visibile l’udibile, si avvale dell’utilizzo di nuove tecnologie, come il video-mapping (innovativa e spettacolare tecnica di proiezione delle immagini elaborate al computer) e il Kinect (sensore capace di registare i movimenti del corpo umano e riprodurli).

CREDITS E INFO

 

KyberTeatro – Soc. Coop. L’Aquilone di Viviana

Tel: + 39 070 8607175 Mob: + 39 346 6267735

info@kyberteatro.it

Fb: www.facebook.com/ kyberteatro

Invia un commento