Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | May 19, 2019

Scroll to top

Top

No Commenti

L'Arte Marinara, la Ristorazione e la Promozione del Territorio all'Ittiturismo I Due Fratelli

L’Arte Marinara, la Ristorazione e la  Promozione del Territorio all’Ittiturismo I Due Fratelli
Gaetano Cataldo
Share

Per la grande affidabilità del pescato, per la cucina tradizionale e per i colori di cui si tinge il locale costituisce proprio il tipico esempio di trattoria mediterranea. Sapori veri e semplicità, pulizia e velocità di servizio sono le virtù che contraddistinguono l’Ittiturismo I Due Fratelli sul Lungomare Colombo di Sant’Antioco.

Questo borgo marinaro di poco più di 11 mila abitanti è davvero affascinante nella sua bellezza e nella sua semplicità e non manca di attrattive dal punto di vista culturale: Sant’Antioco è sorta infatti sulle rovine di Sulki, una delle città più antiche del Mediterraneo Occidentale, con testimonianze a partire dal periodo pre-nuragico a quello fenicio, fino all’epoca romana ed al Medioevo. I siti storico-artistici e le incantevoli calette sono tutte da scoprire.

La Cooperativa Ittiturismo I Due Fratelli è da tantissimi anni un’attività familiare basata sulla pesca turistica sostenibile grazie alle due imbarcazioni di proprietà: “I due Fratelli” appunto e “Attilio Padre” escono per le battute di pesca e le gite nel Mare turchese del Sud Ovest della Sardegna.

Un’attività sostenibile non solo per il rispetto della stagionalità delle specie ittiche ma per essere social dal momento in cui il turista mette piede a bordo fino alla sosta rifocillante presso l’attività ristorativa, presso la quale ci si ritrova a stare con gli abitanti del posto per ottenere qualche dritta ed ascoltare simpatici aneddoti.

Da un paio di anni a questa parte la carta dei vini si è arricchita tantissimo ma anche i vini sciolti della casa, prevalentemente Carignano del Sulcis e Vermentino, sono decisamente buoni e non vanno ad appesantire il costo finale del menù, comunque mai esoso.

Tonno alla Catalana
Linguine con Bottarga di Muggine

Fregola ai Frutti di Mare

Marinai, ristoratori ed operatori turistici dunque. Che il mare sia la passione di questa cooperativa che ha fatto del territorio una vera e propria attività a 360° lo si sente anche nei piatti preparati dalle massaie del posto, a base di pietanze che naturalmente variano a seconda del pescato del giorno. Che si ordini alla carta oppure da degustando le proposta del menu turistico, piuttosto che da asporto, da consumarsi comodamente a casa, il cibo mantiene le promesse dello slogan che fa bella mostra di sé sulla porta del locale: dalle nostre barche alla tavola.

Pesce alla Scabecciu

Scoprire dunque le tecniche di pesca, stupirsi degli incantevoli paesaggi dell’area di Carbonia-Iglesias per poi assaporare piatti tipici come gli spaghetti alla bottarga, la burrida sarda, il pesce alla scabecciu e la grigliata di muggine, sarde e sgombri, piuttosto che piatti innovativi come il polpo con carciofi e bottarga, si può fare in totale relax in un ambiente informale e decisamente caratteristico. Attenzione però… i piatti sono abbondanti.

Share

Invia un commento