Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

La mostra fotografica Schattentanz - Mediterranea

La mostra fotografica Schattentanz
Sara Palmas

Cagliari (ITALIA)

Passeggiare per le strade dell’antico quartiere di Castello a Cagliari porta spesso alla scoperta di qualche piccola bottega o di inaspettati scorci di panorama di cui durante le precedenti visite non ci si era accorti.
Chi vorrà godere dello splendido tramonto sul Bastione di Santa Croce avrà il piacere di scoprire un nuovo piccolo spazio espositivo gestito da ragazzi intraprendenti ed appassionati d’arte.
Lo Spazio MK, in via Santa Croce 9, inaugurato ormai da qualche mese, ospita fino al 14 giugno la mostra fotografica Schattentanz – Ritratti della generazione oscura, curata da Giacomo Pisano.

Otto giovani fotografi, scegliendo come leit motiv il movimento dark con tutte le sue sfaccettature e derivazioni più recenti, hanno unito i loro scatti realizzando una collettiva che fissa le immagini di un fenomeno nato alla fine degli anni settanta dalle spoglie del movimento punk e giunto fino ad oggi attraverso numerose trasformazioni.
Leggendo il testo di sala, che guida il visitatore alla scoperta dell’esposizione, si scopre infatti che intento della collettiva è quello di immortalare un fenomeno comprensivo di diverse anime e molteplici declinazioni estetiche. Si spazia dunque dalle origini del movimento Gothic fino alla contemporaneità di una scena in continua evoluzione e trasformazione.

Nella saletta principale si potranno ammirare ritratti dal sapore profondamente gotico di soggetti fedeli all’immagine del dark prima maniera, in cui bustini e merletti neri imperano, oppure scatti ricchi di particolari come piercing e colori fluo, caratteristici delle nuove derive del fenomeno.

Una scaletta nascosta porta ad un piccolissimo sottopiano dove il monitor di un computer portatile mostra tutti gli scatti realizzati tra cui sono state scelte le opere esposte.

Partecipano alla collettiva: Stefano Obino, Silvia Taddei, Veronica Frau, Silvia Floris, Valeria Spiga, Gianluca Cuccu, Ernesto Melis, Giacomo Macis.

La mostra sarà visitabile fino al 14 giugno secondo il seguente orario: giovedì (11-13; 17-20), venerdì (18-21), sabato (11-13; 18-21), domenica (18-21). L’ingresso è gratuito.

Invia un commento