Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Inizia a Cagliari "Approdi", festa d'arte e comunità - Mediterranea

Inizia a Cagliari “Approdi”, festa d’arte e comunità
Redazione

Con “12parole7pentimenti”, per la regia di Rubidori Manshaft, domani (giovedì 22 ottobre) prende il via la terza edizione di “Approdi, festa d’arte e comunità” organizzata dall’associazione culturale Carovana SMI (Suono Movimento Immagine), in collaborazione con Indisciplinarte e la cooperativa Sant’Elia 2003.

L’appuntamento è alle 17,30 a Cagliari, nel quartiere Marina dove, partendo dall’ostello della gioventù, si snoderà un percorso in quattro tappe corrispondenti a quattro distinte postazioni in cui da delle cuffie si potranno ascoltare storie sui temi dell’amore, della morte, del sesso e del denaro.

Conversazioni che Manshaft, per due anni, ha registrato furtivamente nei bar, nelle fermate della metropolitana, nei taxi, e in altri contesti, arrivando poi a questo lavoro assimilabile a un’installazione sociale spiazzante più che a un vero e proprio spettacolo.

Scrive Rubidori Manshaft, nelle note di presentazione di “12parole7pentimenti: “Ho registrato, storie, pensieri, amori, emozioni, illusioni, inganni, fantasie erotiche, dolori, pentimenti, parole. Incontrato, a volte non conosciuto. Registrato, ma non intervistato. Di tutto questo vi rendo partecipi”.

L’itinerario, riservato a partecipanti dai 16 anni in su, sarà proposto per tre giornate consecutive, con tre repliche giornaliere (domani e venerdì ore 17.30; 19.00; 20.30, sabato 24 ottobre ore 12; 16 e 17.30). Potranno accedere, dietro prenotazione, 16 persone per volta. 12parole7pentimenti è una produzione Officina Orsi (Svizzera) e si inserisce nel progetto Swiss time con la rete Finestate Festival.

Per prenotarsi si può chiamare al numero 339 3537727 o scrivere una mail a: carovana.smi@gmail.com.

Approdi è anche sul web sul sito approdifesta.wordpress.com. e su Facebook alla pagina www.facebook.com/approdicagliari/.

Approdi si inserisce nell’ambito del festival pluriennale “Mare di danza- l’arte del vivere in viaggio” e nel progetto di cooperazione internazionale “Silence in the dance landscape”, rete internazionale di danza e arte contemporanea, programma triennale sostenuto da MIBACT. E’ sostenuta, tra gli altri, da: MIBACT, REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA, COMUNE DI CAGLIARI che promuove Approdi tra i progetti di Cagliari Capitale Italiana della cultura 2015.

CAROVANA SMI. L’associazione culturale Carovana SMI (Suono, Movimento, Immagine) promuove le arti performative contemporanee, urbane, le discipline di cura della persona, incentiva la cooperazione transnazionale. Indaga le dinamiche di comunicazione dei linguaggi del corpo per sviluppare consapevolezza sul valore di eco-sostenibilità culturale ed ambientale, per muoversi sensibilmente nei diversi contesti. Realizza dal 1996 la produzione artistica in luoghi non convenzionali con il programma pluriennale Mare di Danza, l’arte del vivere in viaggio. Promuove processi di ricerca interdisciplinare; realizza residenze internazionali, scambi, produzione e formazione per artisti emergenti e per il pubblico. I programmi di Carovana SMI di forte impatto sociale, sono disegnati come processi inclusivi e partecipati delle comunità, favoriscono l’accesso all’arte come esperienza di crescita e di autonomia creativa, attivando circuiti di confronto e accoglienza, coinvolgendo gli abitanti dei luoghi in cui si realizzano i programmi, che partecipano attivamente alle attività e non solo come fruitori.

Carovana SMI è regolarmente finanziata dal 1995 dalla Regione Autonoma della Sardegna e altri enti locali, dal 1999 dal MIBAC. Dal 2001 ha partecipato come capofila o partner a progetti di cooperazione internazionale sostenuti dall’Unione Europea, attraverso programmi come “Cultura 2000″, “Interreg”, “MEDA-FAM, oltre che dalla Fondazione Anna Lindh e Fondazione Europea della Cultura. Dal 2013 ha avviato un nuovo percorso di forte impatto sociale con la realizzazione di “Approdi. Festa d’arte e comunità”, programma a cadenza annuale, in collaborazione con Indisciplinarte di Terni, che si contestualizza nel quartiere di Sant’Elia a Cagliari.

Partner e collaborazioni. “Approdi. Festa d’arte e comunità” è organizzato in collaborazione con Indisciplinarte, Cooperativa Sant’Elia 2003, CISP, Associazione Sant’Elia Viva, Porticciolo Sant’Elia soc. cooperativa, Sardegna Teatro, con altre varie associazioni del quartiere e della città.

Sono partner: Associazione Sant’Elia Viva/Cooperativa Sant’Elia 2003/Sustainable Happiness/ASD Yacht Club Cagliari/Associazione Sarda Paraplegici/ Radio X-Cagliari social radio/ Circuito Sardex/ Associazione Suoni e Pause/Festival Tuttestorie/Centro Comunale “ Lazzaretto/ L’associazione Hybris, di Beppi Vigna.

Partner istituzionali sono invece: GAL SGT (Sole Gran Terra), Consorzio Due Giare, Ministero della Giustizia, Assessorato alla pianificazione strategica e istituti di partecipazione Comune di Cagliari, Commissione Pari Opportunità (del Comune di Cagliari )

Networking internazionale:

– FinEstate Festival: rete nazionale dei festival di Bassano, Andria, Roma, Terni, Prato e Cagliari, condividono e sono supportati dai progetti TransArte (Francia) e Swiss Time (Svizzera).

– La Scuola CreAttiva: Indisciplinarte (Terni), Escola Municipal de Danza de Celrà (Spagna), Ass. CircoloMassimo, Laboratorio Città dei bambini e delle bambine di San Giorgio a Cremano, Laboratorio Ricerche&Studi Vesuiani, CISP, Punti di Vista, Sustainable Happiness, ass. Mediterranea, Tecnologia Filosofica (Torino), TutteStorie, SignDance Collective International (UK).

– Silence in the Dance Landscape: Carovana SMI, CISP ONG (Roma), Tecnologia Filosofica (Torino), Fosca (Firenze), Cenci Casa Lab (Umbria). I partner associati: SignDance Collective International (Londra), che opera anche negli U.S.A., Escola Municipal de Danca de Celrà (Catalogna), Art Kontact (Tirana), DBM, Danza Bacino Mediterraneo (Berlino), Centro Aminetou Haidar, campo rifugiati sahrawi (Algeria).

Invia un commento