Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 19, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Il progetto “EaRTh” si aggiudica l'Hackathon Sartec dedicato all'ADP (agricoltura di precisione) - Mediterranea

Il progetto “EaRTh” si aggiudica l’Hackathon Sartec dedicato all’ADP (agricoltura di precisione)
Redazione

Si è conclusa nei giorni scorsi alla Manifattura Tabacchi di Cagliari la maratona digitale, organizzata da Sartec, dedicata all’Agricoltura Smart.
All’hackasartec hanno partecipato circa in 100 – suddivisi in 14 team- tra dipendenti, ricercatori delle Università di Cagliari, Sassari, Salerno e Cattolica del Sacro Cuore, Techedge S.p.A..

La giuria (composta da Claudio Allevi del Gruppo Saras, Francesca Argiolas imprenditrice delle Cantine Argiolas, Luigi Atzori dell’Università Cagliari, Elisabetta Falchi imprenditrice e vicepresidente di Confagricoltura Nazionale, Filippo Gambella dell’Università di Sassari, Andress Nilsson di Cariplo Factory, Stefano Poni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore) ha scelto il progetto “EaRTh” quale vincitore della manifestazione.
Il progetto EaRTh ha l’obiettivo di conoscere le proprietà del suolo per ottimizzare l’implementazione di logiche di agricoltura di precisione. Tramite sensori geoelettrici, si è in grado di mappare la resistività del suolo in 3D ed integrare real time campionamenti mirati, per l’analisi delle caratteristiche fisico-chimiche del terreno.
Il Team vincitore, Chiara Corrà, Carmine Graziani, Luigi Cifelli, Chiara Ferrè, Nazario Notaroberto, Stefano Muscas, è composto da competenze miste: Ingegneri Industriali, Agronomi, esperti in strumentazione.

Secondo classificato è risultato “Bad Bugs Hunters”, il progetto che risolve il problema dell’emergenza agronomica causata da una cimice infestante, l’Halyomorpha halys, con una smart trap georeferenziata.

Terzo riconoscimento per “Grape Detector” che ha sviluppato un Sistema predittivo per la stima della produttività del vigneto. Agisce tramite rilevazione di immagini on-the-go nel periodo di pre-invaiatura ed è possibile prevedere e regolare la produzione, ottimizzandone la qualità e limitando i costi di lavorazione delle attività in campo e in cantina.

Sartec, promotrice della due giorni dedicata alle tecnologie digitali e all’Internet delle Cose (IoT) nel settore dell’Agricoltura, studierà ora, la fattibilità dei progetti selezionati e le possibilità di investire nell’applicazione di soluzioni tecnologiche più moderne, nate dal confronto tra esperienza e innovazione.

Partner nell’iniziativa The Boston Consulting Group, Techedge S.p.A., Confindustria Sardegna.

Invia un commento