Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Il 5 luglio a Roma tornano gli stati generali della piccola impresa e delle professioni

Il 5 luglio a Roma tornano gli stati generali della piccola impresa e delle professioni
Redazione

“L’ Economia reale italiana reagisce, si confronta e lancia nuove proposte” . Più di mille partecipanti da tutta Italia arriveranno a Roma per confrontarsi su temi come Fisco, Credito e Regole del Mercato, desiderosi di generare idee e modelli che possano imporsi sulle politiche di indirizzo legislativo, influenzando consiglieri economici e mediatori istituzionali.

Giovedì  5 luglio |  ore  09.30 TEATRO ELISEO | Via Nazionale, 183 Roma

Imprenditori, professionisti, economisti e politici si danno appuntamento a Roma giovedì 5 Luglio al Teatro Eliseo alle ore 09.30 per la seconda edizione degli Stati Generali delle Piccole Imprese e delle Professioni, promossa da Valore Impresa, il network nazionale che rappresenta le piccole imprese i professionisti. Il successo della prima edizione del 2017 ha allargato il consenso verso la manifestazione, mobilitando addetti ai lavori in tutto il territorio nazionale.

Molteplici i temi al centro della giornata di lavori, primo tra tutti: l’
analisi in materia di “Fisco, Regole del Mercato e Credito” che sara’ propedeutica alla
 presentazione delle proposte per sostenere e rilanciare l’economia reale italiana.
 All’evento sono attese circa un migliaio di persone.
 Saranno presenti alcune rappresentanze estere per comparare i dati delle diverse economie internazionali. Una platea sempre più ampia quindi, un vero talk in stile televisivo a teatro con diversi attori e protagonisti dal mondo politico, accademico e imprenditoriale del nostro paese che abbraccia dallo storico “salotto buono” di impresa e istituzioni, le nuove aziende e le professioni emergenti, superando steccati generazionali e chiusure nel più interclassista dei modi. Tutti insieme per la prima volta orientati a confrontarsi sulle problematiche economiche del “sistema Italia”.

Più di mille partecipanti da tutta Italia arriveranno a Roma, desiderosi di un confronto capace di generare idee e modelli che possano imporsi sulle politiche di indirizzo legislativo, influenzando consiglieri economici e mediatori istituzionali.

Fiore all’occhiello e novità della nuova edizione il mondo dei giovani e delle start up con una rappresentanza universitaria del migliori studenti dei maggiori atenei italiani che hanno il desiderio di fare impresa e mettersi in gioco ma che non ne hanno ancora i mezzi. “ E’ necessario creare un equilibrio tra mondo delle scuola e mondo del lavoro, nello specifico è necessaria un’attività di raccordo concreto tra mondo universitario e mondo imprenditoriale, inserendo da una parte gli studenti nelle aziende di Valore Impresa con l’ intercessione delle agenzie provinciali del lavoro secondo l’attività di stage e dall’altra favorire il sostentamento di start up con l’inserimento di tutor imprenditoriali. Affiancare ai giovani la figura di imprenditori che hanno già esperienza e hanno già un consolidato posizionamento nel mercato dove la start deve operare, eviterà la solita iniziativa di finanziamento asettica che salverà il naufragio dell’attività imprenditoriale. Un azione di tutoraggio in tal senso da parte imprenditoriale favorirà soprattutto le giovani leve imprenditoriali”. Questo è quello che sta più a cuore per le nuove generazioni a Gianni Cicero, Presidente di Valore Impresa e promotore dell’evento.

L’analisi comparata con altre realtà economiche, tra cui alcune rappresentanze estere e su materie come: “Fisco, Credito e Regole del Mercato” occuperà gran parte della sessione della giornata di lavori.
Gli Stati Generali verranno condotti e moderati dai giornalisti Giuseppe De Filippi , vice direttore del TG5 – e da Manuela Moreno, vice capo redattrice esteri del TG2 – e vedranno la presenza dei maggiori economisti italiani unitamente agli specialisti di settore. Oltre ad affrontare i temi descritti, evidenziando la situazione italiana, nella giornata del 5 luglio a Roma si proporranno interventi normativi e soluzioni concrete.

Sono stati invitati a partecipare:

Giuseppe Conte – Presidente del Consiglio dei Ministri
Giovanni Tria – Ministro dell’Economia
Matteo Salvini – Ministro degli Interni
Luigi Di Maio – Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico
Alfonso Bonafede – Ministro della Giustizia
Danilo Toninelli – Ministro Infrastrutture e Trasporti
Gian Marco Centinaio – Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
Paolo Savona – Ministro delle Politiche Comunitarie
Giancarlo Giorgetti – Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
Giorgia Meloni – Presidente Fratelli d’Italia
Maria Stella Gelmini – Capogruppo di Forza Italia Camera dei Deputati
Pietro Grasso – Liberi e Uguali
Roberto Speranza – Liberi e Uguali
Beatrice Lorenzin – Civica Popolare
Silvio Berlusconi – Presidente Forza Italia
Matteo Renzi – Partito Democratico
Maria Elena Boschi – Partito Democratico

Invia un commento