Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

I Fili del Gusto: la qualità del buon vivere che unisce i piccoli paesi

I Fili del Gusto: la qualità del buon vivere che unisce i piccoli paesi
Redazione

Domenica 30 settembre a Baradili terza edizione della manifestazione che porta alla ribalta la cultura della ristorazione di qualità e della sostenibilità ambientale.

Nella serata di sabato 29 anteprima dedicata alla pizza

Un viaggio nella cultura del buon vivere, tra eccellenze enogastronomiche, valorizzazione del territorio e momenti di confronto sull’importanza dello sviluppo locale. Tutto pronto, a Baradili, per la terza edizione della manifestazione “I Fili del Gusto”, organizzata da Comune e Accademia Casa Puddu in collaborazione con la pizzeria “Sa Scolla”, che domenica 30 settembre, animerà le stradine e il parco di quello che con i suoi 84 abitanti è il più piccolo comune della Sardegna. A darsi appuntamento nel paesino al centro della Marmilla, giornalisti e chef nazionali e internazionali, produttori, amministratori ed esperti di sviluppo locale, che per tutta la giornata, a partire dalle 10 si confronteranno con il pubblico tra dibattiti, degustazioni di prodotti locali, lezioni di cucina e accoglienza in sala, escursioni in mountain bike e show cooking. Sabato 29, dalle 20 anteprima della manifestazione con “Baradili capitale della pizza”, che insieme ai padroni di casa di Baradili e Cagliari avrà come protagonisti alcuni tra i migliori pizzaioli italiani come Valentino Tafuri del “3 voglie” di Battipaglia, Jacopo Mercuro del “180 Grammi” di Roma e Alessandro Cimatti del “Pummà” di Bologna.

“La formula piace a noi e soprattutto ai partecipanti che arrivano in occasione di questa e di altre manifestazioni che organizziamo durante il corso dell’anno – spiega Lino Zedda, primo cittadino di Baradili – e i risultati ci stanno dando ragione. Ogni volta riusciamo ad aggiungere un qualcosa in più e arrivare a portare il nostro paese anche all’attenzione dei media nazionali non può che farci piacere. Da anni, insieme al consorzio Due Giare stiamo portando avanti diverse azioni di promozione legate alla cultura e alla sostenibilità ambientale per far capire e recepire che nei piccoli paesi c’è una qualità della vita di alto livello”. Un’intuizione vincente che ha nell’Accademia Casa Puddu, che ha istituito la propria sede a Baradili, un punto di riferimento importante.

“L’Accademia si pone sempre più come punto di riferimento dei produttori, dei cuochi e di tutti gli operatori del settore, intesi nel senso più ampio possibile, con l’obiettivo di valorizzare le loro ricchezze e peculiarità e sostenere sempre più lo sviluppo economico del territorio nel quale operano – sottolinea Gianfranco Massa, presidente dell’Accademia Casa Puddu – e nei prossimi anni, oltre ai corsi di alta formazione che rimarranno un punto fermo, la nuova sfida, per noi, sarà quella di proporre e portare avanti con una spinta ancora maggiore, eventi come questo in modo che i diversi territori si propongano all’esterno con la giusta centralità e rilevanza. Il format, che sta funzionando benissimo, prevede progetti di respiro nazionale e internazionale, formazione e formule di ristorazione nuove ed innovative”.

I dibattiti e gli show cooking saranno moderati e presentati dai giornalisti: Francesco Bruno Fadda (Repubblica.it), Pasquale Porcu (La Nuova Sardegna), Luciana Squadrilli (Pizza On The Road), Pamela Panebianco (Agrodolce), Giuseppe Carrus (Gambero Rosso).

https://www.facebook.com/events/291933938065644/

Invia un commento