Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 22, 2017

Scroll to top

Top

No Commenti

Donori terrAccogliente

Donori terrAccogliente
Redazione
Share

Torna Donori TerrAccogliente, manifestazione giunta alla sua terza edizione, quest’anno ancora più ricca di eventi culturali, social ed enogastronomici.
Donori, piccolo borgo del Parteolla, si caratterizza per le sue produzioni agroalimentari di qualità, fiore all’occhiello dell’amministrazione, e elemento fortemente caratterizzante del paesaggio locale, per il suo centro storico in terra cruda e granito, e per alcune importanti vestigia archeologiche e architettoniche, come la chiesa campestre di Sa Defenza, le antiche terme romane e una tomba megalitica; da qualche anno è meta di un crescente turismo culturale ed enogastronomico, con turisti desiderosi di fare esperienze rurali autentiche e di provare emozioni genuine.

Si comincia Giovedì 7, con l’anteprima di Donori TerrAccogliente: una cena gourmet a base delle eccellenze agroalimentari di Donori, presso l’Italian Chef Cooking School di Cagliari, con gli chef Giuseppe Falanga e Gianluca Aresu; il numero dei posti è limitato per consentire di fare una esperienza culinaria immersiva, a stretto contatto con gli chef e i produttori locali.

Venerdì 8 alle 11 la presentazione della manifestazione al Mercato di San Benedetto di Cagliari, alla presenza della Sindaca di Donori, Lucia Meloni, del vicesindaco Tiziano Spada, del presidente della Pro Loco Nicola Schirru, del presidente dell’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda Enrico Pusceddu con il segretario Walter Secci e l’assessora alle attività produttive del Comune di Cagliari Marzia Cilloccu. Dopo la Conferenza stampa sarà possibile degustare alcuni dei vini delle 4 cantine di Donori, Sa Defenza, Sa Spinarba, Cantine Massidda e tenute Smeralda.

La sera di Venerdì 8 ci sarà la seconda cena gourmet a base dei prodotti di qualità del territorio presso l’Italian Chef Cooking School di Cagliari di Largo Carlo Felice, dove i produttori terranno nuovamente banco raccontando i segreti e le caratteristiche delle produzioni, dai vini alle carni suine di Mascia, dai salumi del salumificio Parteolla ai formaggi Aresu, dai mieli de L’ape sarda al pane del panificio Olla, alle pesche della famiglia Pes.

Sabato 9 due gli eventi principali: alle 10 il Laboratorio di “sa fregua” a cura della Pro Loco di Donori, dove si potranno mettere le mani in pasta e imparare i segreti della fregula; alle 18 il convegno sullo Sviluppo Sostenibile tra eccellenze enogastronomiche e territorio, con rappresentanti della Regione Sardegna, dell’agenzia regionale Laore e molti professionisti del settore sviluppo sostenibile.

Domenica 10 settembre giornata conclusiva e clou della manifestazione; alle 10 verrà inaugurata la Mostra mercato, con una cinquantina di stand enogastronomici sia di aziende di Donori sia di aziende dei borghi affiliati all’Associazione Internazionale Città della Terra cruda; seguiranno Laboratori di terra cruda per bambini e ragazzi, tenuti dall’artigiano Serafino Cabras e da Maura Serra, e il Laboratorio del tipico pane coccoi, cotto nel forno sociale, a cura dell’agenzia regionale Laore e del gruppo “Pani donoresu”. Alle 16 Show cooking al Montegranatico degli chef Alberto Sanna e Davide Bonu, con i prodotti del territorio, presenta l’antropologa Alessandra Guigoni.

A pranzo e in serata sarà possibile degustare i piatti tipici del territorio con il contributo della Pro Loco di Donori, gustare lo street food d’autore degli chef Sanna e Bonu. Contestualmente sarà possibile degustare i vini delle quattro Cantine donoresi.

Chiuderanno il programma culturale di domenica alle 19,30 un suggestivo Reading sotto le stelle “Arregordus de Donori” curato dalla Biblioteca Comunale presso la Corte di Casa Meloni e alle 21 l’intrattenimento musicale di Duo Faber e Chiara Effe.

L’Associazione Internazionale Città della terra cruda promuove da anni il circuito culturale terrAccogliente, che si tiene nell’ambito degli eventi promossi dai Comuni. TerrAccogliente consente di riscoprire le case di terra che per l’occasione ospitano diverse attività: laboratori per conoscere il materiale terra cruda, azioni volte a divulgare l’uso di materiali naturali in edilizia, percorsi sensoriali per migliorare il comfort abitativo, laboratori legati agli antichi mestieri, laboratori del gusto, esposizioni etnografiche, mostre fotografiche, arte & architettura e tanto altro ancora. Dell’associazione fanno parte numerosi borghi della Sardegna e della penisola.

Share

Invia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *