Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | December 18, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Domenica 5 giugno ultima giornata dell'ottava edizione di Leggendo Metropolitano - Mediterranea

Domenica 5 giugno ultima giornata dell’ottava edizione di Leggendo Metropolitano
Redazione

Tra gli ospiti Ian McEwan, Petros Markaris, Luca Salvo Parmitano, Andrea Poli, e tanti altri in arrivo a Cagliari per parlare di “Virtù e Fortuna, la felicità a portata di mano”

Domenica 5 giugno quinta e ultima giornata dell’ottava edizione del Festival Internazionale di Letteratura Leggendo Metropolitano. Cinque gli appuntamenti che si succederanno dalle 18.00 alle 24.00 tra i Giardini Pubblici e il Teatro Civico di Castello. Tanti ancora i nomi illustri in arrivo a Cagliari, tra questi uno dei più attesi di questa edizione, lo scrittore londinese (originario di Adershott) Ian McEwan, e ancora Petros Markaris, Luca Salvo Parmitano, Andrea Poli, e tanti altri.

Si riparte dall’incantevole spazio verde della Galleria Giardini Pubblici, alle 18.00. Tre grandi voci femminili si confronteranno sul tema “Scegliere la cultura come investimento sul domani”: Cristina A. Ali Farah, scrittrice e poetessa italo-somala, tra le fondatrici della rivista online di Madre piccola (Frassinelli, 2007) – si è aggiudicato nel 2008 il premio Elio Vittorini; Daniela Fargione, PhD in Letterature comparate alla University of Massachusetts di Amherst, dove è stata ricercatrice Fulbright, insegna attualmente Lingua e Letterature anglo-americane all’Università di Torino, e Sara Zuhra Lukanic, originaria della Croazia. Scrittrice laureata in Letteratura all’Università di Fiume, in Italia dal 1987. Con la raccolta di racconti Rione Kurdistan nel 2006 vince a Viareggio il Premio Letterario-Giornalistico “Mare Nostrum” e nel 2008 all’Aquila il Premio per la Pace e i Diritti Umani. Focus sul Concorso letterario Lingua Madre, annoverato tra quei progetti che hanno come obiettivo quello di creare anche occasioni di scambio, relazione, conoscenza tra le donne (e non solo). Il concorso è un pretesto: è l’incontro da cui si generano altri progetti e iniziative a cura delle stesse donne che, proprio da questa esperienza, traggono ispirazione e coraggio per mettere in atto i loro desideri e il loro impegno nel sociale. Conduce Marco Zurru. L’incontro previsto alle 18.30 con il sociologo George Ritzer non ci sarà, il festival proseguirà quindi alle 20.00 al Teatro Civico di Castello “Una visione evoluzionistica della vita: siamo nati per essere felici?” con Andrea Poli, dal 1995 Direttore Scientifico e dal 2014 Presidente della Nutrition Foundation of Italy. Nell’ottica evoluzionistica, finalizzata alla conservazione della specie e non del singolo individuo, appare probabile che la durata della nostra vita sia funzionale essenzialmente all’esigenza di garantire il pieno sviluppo (e quindi la sopravvivenza) della generazione successiva. Se la felicità individuale abbia o meno un significato nella conservazione della specie sarà uno degli argomenti centrali di questo incontro.

Petros Markaris

Petros Markaris

Alle 21.00 alla Galleria Giardini Pubblici il giornalista, autore radiotelevisivo e critico letterario Michele De Mieri, coautore dal 2001 di Fahrenheit-Radio3, incontra il romanziere, drammaturgo, traduttore letterario e sceneggiatore originario di Instanbul Petros Markaris, la cui fama è legata, oltre ai suoi romanzi noir tradotti in venti lingue, al personaggio del commissario Kostas Charitos, molto vicino a quello (nostro) di Camilleri. Alle vicissitudini del protagonista si accompagnano quelle di un’Atene moderna afflitta da piccole e grandi corruzioni, burocrazia indolente e una urbanizzazione delirante. Insieme si confronteranno sul tema “La Grecia: dalla cultura alla cultura della crisi”: Europa, crisi, democrazia, concetti chiave nel dibattito politico degli ultimi anni, ma anche Grecia, Mediterraneo, miti e cultura, e l’immancabile commissario Charitos.

Ian McEwan

Ian McEwan

L’ultimo appuntamento di Leggendo Metropolitano 2016 vede protagonista alle 22,30 nel Viale Giardini Pubblici lo scrittore inglese Ian McEwan, uno dei più importanti narratori viventi, pluripremiato e molto apprezzato dalla critica internazionale chiuderà questa ottava edizione di Leggendo Metropolitano. Il suo romanzo Espiazione (Einaudi 2002) ha ricevuto il premio letterario WH Smith (2002). Nel 2012 ha pubblicato Miele (Einaudi) seguito nel 2014 da La ballata di Adam Henry (Einaudi). Con lui il giornalista Wlodek Goldkorn, responsabile culturale de L’Espresso, affronterà il tema dal titolo “La virtù e la fortuna nella letteratura”. Virtù e fortuna da sempre si sfiorano, si allontanano e si scontrano nell’agone della grande letteratura. A tradurre le parole di McEwan, Marina Astrologo.

L’ingresso per tutti gli incontri è gratuito e non è necessaria la prenotazione dei posti a sedere. Posti liberi, in ordine di arrivo.

Tutte le info e il programma dettagliato di tutte le giornate sul sito ufficiale www.leggendometropolitano.it

Facebook: Leggendo Metropolitano

Twitter: @LeggendoM

#LM16

Invia un commento