Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 17, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Domenica 10 dicembre la sesta e ultima giornata di Passaggi d'Autore: Intrecci Mediterranei - Mediterranea

Domenica 10 dicembre la sesta e ultima giornata di Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei
Redazione

Ultima giornatadomenica 10 dicembre, della tredicesima edizione di “Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei“, il festival del cortometraggio mediterraneo organizzato dall’associazione “Circolo del Cinema Immagini”, diretta da Luciano Cauli con la programmazione culturale di Dolores Calabrò, nella cornice suggestiva della cittadina di Sant’Antioco.

Si parte alle 10.00 di mattina nell’Aula Consiliare del Comune con la presentazione e proiezione del cortometraggio realizzato nell’ambito del workshop “Alla scoperta di Sant’Antioco fra storia e presente, fra terra e mare“. Saranno presenti il regista e docente del laboratorio Massimo D’Orzi e Ado Hasanovic, direttore artistico del festival.

Alle 18.00 l’ultimo gruppo della sezione Intrecci Mediterranei che ospita stavolta le opere premiate nei più importanti festival del mondo di registi provenienti da Italia, Bosnia Erzegovina, Israele, Turchia, Slovenia e Francia.

Ad aprire la serie degli ultimi film in programma un altro omaggio alla Sardegna, con il cortometraggio di Silvia Perra “La finestra“, Italia, 2016, 25’, Best Short Film al festival Du Noveau Cinèma Italien Terra di Cinema, oltre a tantissimi altri riconoscimenti. A seguire: Pink Elephant, Ado Hasanović, Bosnia Erzegovina, 2016, 15’; Shmama, Miki Polonsky, Israele, 2017, 25’; Hevêrk, Ruken Tekes, Turchia, 2016, 14’; Confino, Nico Bonomolo, Italia, 2016, 11’; Srečno, Orlo! (Good luck, Orlo), Sara Kern, Slovenia, 2016, 15’; The Geneva conventionBenoît Martin, Francia, 2016, 15’; Mattia sa volare, Alessandro Porzio, Italia, 2016, 15’. Saranno presenti in sala i registi: Silvia Perra, Ado Hasanović, Miki Polonski, Benoît Martin.

Diversi i temi affrontati in questa corposa sezione. Tra questi lo spopolamento del territorio, la perdita delle tradizioni e la solitudine degli anziani, conflitti, turbamenti e amori fra adolescenti, il rapporto, le lotte e le divergenze fra anziani e figli, storie di integrazione attraverso la passione del calcio, di immigrazione, della crisi dei rifugiati e della loro stigmatizzazione, storie di lutto e della perdita, di speranze e di ricordi oscuri e terrificanti, lo scontro tra curdi e turchi e l’eterna questione politica, fino alle cronache dei sobborghi di Beirut, tra faide e violenza e vite perdute, o alla ricerca di un destino migliore. Ma anche sorrisi e commedia, tra suspense, erotismo e divertimento.

E infine grande festa di chiusura nella Sala del Ristorante Da Achille, via Nazionale 82 – Sant’Antioco con il concerto dal vivo della band internazionale “Smarait – Kotnik – Contis- Mediterranean Ensemble“.

 La tradizione sonora mediterranea attraverso gli strumenti caratteristici dei musicisti di questa formazione multietnica: Yarub Smarait (violino), Timotej Kotnik (tromba), Emanuele Contis (sax), Joseph Demerjian(qanoun), Andrea Granitzio (pianoforte), Fabio Uselli (basso), Daniele Russo (drum). Special guest Mattia Uccheddu (tuba). La musica popolare contaminata da ritmi e affascinanti atmosfere mediterranee, passione e amore per le tradizioni, tra memoria e contemporaneità.

Invia un commento