Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | September 23, 2017

Scroll to top

Top

No Commenti

Signal Festival XII edizione, da mercoledì 27 a sabato 30 settembre, al Centro Comunale “Il Ghetto” di Cagliari

Signal Festival XII edizione, da mercoledì 27 a sabato 30 settembre, al Centro Comunale “Il Ghetto” di Cagliari
Redazione
Share

Verrà inaugurata mercoledì 27 settembre, a partire dalle ore 15.30 nei locali del Centro Comunale D’Arte “Il Ghetto”, in via Santa Croce 18 a Cagliari, la dodicesima edizione di Signal, il Festival internazionale che miscela performance, sound art, video e concerti, e che quest’anno si chiuderà nella giornata di sabato 30 settembre. Sabato 16 settembre, invece, alle ore 19.00, sempre al centro “Il Ghetto”, il progetto verrà presentato ufficialmente in anteprima all’interno dell’evento Smart Cityness, il festival dell’innovazione e della collaborazione tra i territori.

Organizzato dall’associazione culturale TiConZero, attiva a Cagliari dal 1995 in ambito musicale e teatrale, il Signal Festival coniuga riferimenti musicali di rigoroso valore storico ad esperienze di ricerca che superano i generi, analizzando i linguaggi e proponendo nuove forme. Attraverso la musica d’avanguardia, la sperimentazione, l’improvvisazione, l’elettronica, e con uno sguardo trasversale sulle ricerche in campo visivo, performativo e sui live media, il Signal Festival ha saputo attrarre nel tempo un pubblico molto attento e critico, che ha premiato l’impegno e la rilevanza della proposta culturale con una partecipazione consistente e appassionata fin dalla prima edizione.

Il tema centrale della dodicesima edizione sarà il paesaggio sonoro, inteso come la totalità dei suoni che ci circondano, che sono veicolo di identità e memoria, e che caratterizzano territori geografici ed emotivi. L’obiettivo di Signal è quello di raggiungere un incremento dell’utilizzo del suono come mezzo di rappresentazione e lettura del territorio, stimolando la nascita e lo sviluppo, anche a livello locale, di un movimento di interesse sul paesaggio sonoro, sulla sua tutela e sull’educazione all’ascolto, temi da anni catalizzatori di attenzione a livello internazionale.

Il programma di quest’anno ospiterà quindi “Different Rhythms”, VIII Simposio internazionale sul paesaggio sonoro, e l’incontro biennale di FKL (Forum Klanglandschaft per il paesaggio sonoro) che inviterà studiosi, artisti, educatori e operatori del settore, ad una riflessione teorica e creativa sul tema del ritmo e del suo rapporto col paesaggio sonoro, presentando lavori scientifici, sonori, installazioni e video. Non mancheranno ovviamente le performance, le mostre, la musica dal vivo, i concerti e la danza: tra gli ospiti internazionali di quest’anno Francisco Lopez, Floy Krouchi, Miquel Jordà e Tatsuni Arai.

Nel corso della presentazione, nella serata di sabato 16 settembre, oltre a illustrare il programma completo del festival e a presentare tutti gli artisti che prenderanno parte alle attività nelle giornate del 27, 28, 29 e 30 settembre, l’associazione TiConZero parlerà anche del progetto Sardinia Soundscape. Sardiniasoundscape.org è infatti il sito collaborativo che vuole restituire una mappatura dei paesaggi sonori estesa a tutto il territorio sardo, grazie ai contributi degli utenti che possono caricare le proprie registrazioni all’interno del portale, dando vita quindi a una vera e propria mappa sonora della Sardegna. La serata si concluderà con “ELQE – Eres Lo Que Escuchas”, la performance con i paesaggi sonori e visivi dell’Etiopia di Alessandro Olla.

La programmazione completa e tutte le informazioni sul festival sono presenti nel sito ufficiale: www.signalfestival.org.

Share

Invia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *