Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 12, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Premiato a Vinci il miglior documentario del concorso Inter-rives

Premiato a Vinci il miglior documentario del concorso Inter-rives
Redazione

Copeam: a Vinci la premiazione del miglior documentario

della sesta edizione di “Inter-Rives”: “memoria creativa: il passato incontra il futuro”

Si è tenuta a Vinci (FI), presso la Biblioteca Leonardiana, la cerimonia di premiazione per il miglior documentario della serie TV “Inter-Rives 6: Memoria creativa: il passato incontra il futuro”, una coproduzione internazionale promossa e coordinata dalla Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo (COPEAM) in partenariato con l’Arab States Broadcasting Union (ASBU).

L’evento, organizzato in collaborazione con il Comune e il Club per l’UNESCO di Vinci e con il patrocinio della “Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO”, si aprirà con i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe Torchia, del Segretario Generale della COPEAM, Claudio Cappon e del Presidente del Club per l’UNESCO, Paolo Sani.

Il premio – dedicato, come nelle precedenti edizioni, alla memoria di Pier Luigi Malesani (cittadino di Vinci, già Segretario Generale della COPEAM e alto dirigente della RAI) – sarà consegnato al regista Ahmed Othman Shawar della televisione pubblica palestinese PBC-Public Broadcasting Corporation.
E’ prevista la proiezione in anteprima di tre documentari di Inter-Rives 6 : “First Gallery”, il vincitore di questa edizione; “La paranza della bellezza” di Luca Rosini (RAI), e “Il ritorno” di Ervis Eshja (RTSH/Albania).
Questa sesta serie di “Inter-Rives” ha visto coinvolte le televisioni pubbliche di Albania, Algeria, Croazia, Egitto, Italia, Marocco, Palestina, Spagna, Tunisia e Turchia.

Un colloquio su “Giovani, media e patrimonio culturale” concluderà la mattinata, con la partecipazione dei rappresentanti della COPEAM, del Comune di Vinci e dei suoi partner locali, assieme a Giuliana De Francesco, MIBACT – Coordinatore Nazionale Anno europeo del patrimonio culturale, Lola Poggi Gujon, Segretario Generale del CICT-UNESCO di Parigi (Consiglio Internazionale del Cinema, della Televisione e della Comunicazione Audiovisiva) e Stefania Ippoliti, della Fondazione Sistema Toscana e Presidente di Italian Film Commissions.
L’importanza del ruolo dei media per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale sarà il tema del dibattito, sia in termini di produzione di contenuti che di salvaguardia degli archivi audiovisivi che, anche grazie alla transizione digitale, diventano una risorsa inestimabile di conservazione – in suoni e in immagini – delle ricchezze e della memoria collettive.

Si ringrazia, infine, la Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, per il sostegno concesso alla realizzazione del l’evento.

Invia un commento