Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Chiostro di San Domenico: a Cagliari la tradizionale mostra di presepi - Mediterranea

Chiostro di San Domenico: a Cagliari la tradizionale mostra di presepi
Cristina Delunas

Si rinnova a Cagliari la tradizione dei presepi al Chiosto di San Domenico. Nella serata del 23 dicembre, nel colonnato della chiesa è stata inaugurata la mostra Presepi al Chiostro. L’organizzazione è dall’associazione Onlus Accademia del Castello a cura di Roberto Sanna, Maria Elena Caschili e Marco Santolisier.

mare1La mostra propone il presepe nelle più varie rappresentazioni e installazioni. La rassegna artistica vede il Bambin Gesù inserito nell’ambientazione tradizionale e non solo. Gesù che nasce in mezzo al mare in tempesta e una nuvola di quiete come speranza che lo pone al centro della scena, la scena dei drammi del mare nostrum, ma anche di auspici che si mescolano nelle sue onde. La sacra famiglia è essenziale, quasi futurista nelle rappresentazioni in metallo proiettate nel futuro e poi sensibilità per l‘ambiente nelle opere in materiali riciclati, foglie secche e polistirolo. Il presepe è anche tradizione tutta sarda nelle piccole scene della natività dentro il nuraghe o in sughero o in ginepro o in trachite. Una natività azzurra si scaglia sui drammi del mondo annunciati dai tabloid come speranza in un mondo nuovo. La magia delle ombre generata da un piccolo presepe in latta illuminato dal retro appare monumentale ed eterea nelle mura del chiostro illuminate dall’incanto di una luna piena che rende questo Natale prezioso e raro.

proiezione “Il presepio ci fa vedere il segno che Dio ci ha dato” sono le parole del Papa all’Angelus del 25 dicembre. La scena del Natale, la più rappresentata al mondo, voluta per la prima volta da San Francesco d’Assisi, è nel Chiostro lo spunto per l’arte di trenta artisti.  Le opere esposte accompagnano il pubblico in un viaggio artistico e culturale che proietta la sacra rappresentazione nelle vicissitudini del presente di oggi.

Gli artisti L. Serrau, Onnis Serra, A. Rais, L. Vallifuoco, P. Bullegas, M. Dessi, C. Soru, A. Giurgola, P. Mura, N. Etzi, D. Pani, G. Serra, B. Secci, P. Puglia, D. Di Caterino, B. Ardau, R.S anna, M. Santolisier, L. Steri, T. Agus, D. Massa, A. De Vita, F. Rais, P. Piroddi Rossetti, M. Giordano, F. Ortu saranno presenti a turno per tutti i giorni di apertura.

Una mostra da non perdere in questi giorni di festa che rimarrà aperta fino al 6 gennaio dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00 nel rispetto delle tradizioni liturgiche.

L’inaugurazione del 23 è stata anche occasione di incontro interdisciplinare che ha visto coinvolti nella rassegna artistica i cori Chorodìa di Decimomannu e Note in Toga di Cagliari che con i canti tipici della tradizione natalizia hanno allietato una serata fuori dal tempo nel centro città.

pianoDal chiostro la musica del Natale si è poi spostata  in Piazza Repubblica dove un altro omaggio attendeva la città di Cagliari. Il pianoforte donato dalla Nonsoloavvocati Onlus  in ottobre e sfregiato dall’azione vandalica dopo appena 15 giorni ha ritrovato la sua voce. Dal 23 dicembre è nuovamente a disposizione per cantare il Natale, per offrire una seconda possibilità di educazione al bello, per sedurre con le sue note una città troppo spesso distratta.

Invia un commento