Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Calvino cavalier inesistente. Da Ariosto all’animazione contemporanea. Omaggio a Italo Calvino - Mediterranea

Calvino cavalier inesistente.  Da Ariosto all’animazione contemporanea. Omaggio a Italo Calvino
Redazione

Artdigiland cura con l’Istituto Italiano di Cultura di Dublino tre giornate – 11, 12, 13 aprile 2016 – che vedono in programma incontri, proiezioni, ascolti (le introduzioni radiofoniche di Calvino ai Canti dell’Ariosto) e una mostra video con estratti dall’Orlando Furioso di Luca Ronconi.

Together with the Italian Cultural Institute in Dublin Artdigiland is running three days – 11, 12, 13 April 2016 – of films, sessions and radio features (Calvino’s radio introductions to Ariosto’s Cantos) and a video exhibition with extracts from Orlando Furioso by Luca Ronconi. Italo Calvino will be studied as the linchpin of a knightly game that takes its moves from the imagerie of Orlando Furioso and develops into the many faces of contemporary film animation, evolving from the novel Il cavaliere inesistente and its translation into an animated film by Pino Zac (shown on 11 April). A round table on Calvino and Ariosto (12 April) will see contributions from Enrica Ferrara (Trinity College, Dublin), Eric Haywood (‎University College, Dublin), Tommaso Pomilio (La Sapienza University, Rome). A second round table will focus on the influence of Calvino on contemporary animation, with contributions from Massimo Denaro (director), Tommaso Pomilio (La Sapienza University, Rome), Roberto Silvestri (filmcritic), Silvia Tarquini (Artdigiland). On the second study day (13 April) the book L’AVVENTURA DI UNO SPETTATORE. ITALO CALVINO E IL CINEMA, edited by Lorenzo Pellizzari, will be presented (Artdigiland 2015). The Massimo Denaro documentary PINO ZAC. I FIORI DEL MALE (2015) will then be shown, with subtitles in English.

Artdigiland cura con l’Istituto Italiano di Cultura di Dublino tre giornate – 11, 12, 13 aprile 2016 – che vedono in programma incontri, proiezioni, ascolti (le introduzioni radiofoniche di Calvino ai Canti dell’Ariosto) e una mostra video con estratti dall’Orlando Furioso di Luca Ronconi. Italo Calvino sarà indagato come perno di un gioco cavalleresco che prende le mosse dall’immaginario dell’Orlando Furioso per svilupparsi nelle molte facce dell’animazione contemporanea, passando dal romanzo Il cavaliere inesistente e dalla sua traduzione in film animato ad opera di Pino Zac (proiezione 11 aprile). Una tavola rotonda su Calvino e Ariosto (12 aprile) vedrà gli interventi di Enrica Ferrara (Trinity College, Dublin), Eric Haywood (‎University College, Dublin), Tommaso Pomilio (Università La Sapienza, Roma). Una seconda tavola rotonda si soffermerà sull’influenza di Calvino sull’animazione contemporanea, con interventi di Massimo Denaro (regista), Tommaso Pomilio (Università La Sapienza), Roberto Silvestri (critico cinematografico), Silvia Tarquini (Artdigiland). Durante questa seconda giornata (13 aprile) sarà presentato il volume, a cura di Lorenzo Pellizzari, L’AVVENTURA DI UNO SPETTATORE. ITALO CALVINO E IL CINEMA (Artdigiland 2015). A seguire proiezione del documentario di Massimo Denaro PINO ZAC. I FIORI DEL MALE (2015), con sottotitoli in inglese.

L’avventura di uno spettatore. Italo Calvino e il cinema
a cura di Lorenzo Pellizzari
Il libro è disponibile su AMAZON.IT: http://j.mp/buy_on_line_calvino
Per leggere on line l’introduzione di Lorenzo Pellizzari, clicca su “LOOK INSIDE” a questo link: http://j.mp/look_inside_calvino

Nel trentennale della scomparsa dello scrittore, Artdigiland celebra Italo Calvino con la nuova edizione ampliata di L’AVVENTURA DI UNO SPETTATORE. ITALO CALVINO E IL CINEMA. Il libro ripercorre le poche ma fruttuose relazioni di Calvino con il cinema italiano ma soprattutto sviluppa un viaggio in un immaginario che dal cinema prende le mosse. Si parte da quanto Calvino racconta nella sua Autobiografia di uno spettatore, del ’74, prefazione al volume Fellini: quattro film, si attraversano racconti, romanzi, saggi critici individuando l’imprinting cinematografico, e si arriva al “segno calviniano” di non poche opere del cinema e del disegno animato contemporanei. Lorenzo Pellizzari mette insieme per l’operazione collaboratori quali Giovanni Bogani, Michele Canosa, Luca Clerici, Antonio Costa, Guido Fink, Goffredo Fofi, Tommaso Pomilio, Roberto Silvestri, testimonianze di Carlo di Carlo, Letizia Lodi, Citto Maselli, e ripubblica l’intervista sul cinema di Lietta Tornabuoni, uscita su «La Stampa» in occasione della presidenza di Calvino della Giuria della Mostra del Cinema di Venezia del 1981.

L’apparato iconografico del libro rende omaggio alla fascinazione calviniana per il cinema classico, soprattutto americano: «La mia epoca va pressappoco dai Lancieri del Bengala e L’ammutinamento del Bounty fino alla morte di Jean Harlow».

Lorenzo Pellizzari (Milano, 1938) è critico e storico del cinema, senza titoli accademici. Tra i suoi libri: Cineromanzo. Il cinema italiano 1945-1953, 1978; Hollywood anni Trenta, 1982; Tonino Guerra, 1985; Carlo Rambaldi e gli effetti speciali, 1986; Alberto Cavalcanti (con Claudio M. Valentinetti), 1988; I capolavori di Charlie Chaplin (con Anna Silva), 1990; Sorditalia, 1995; Il romanzo di Alida Valli (con Valentinetti), 1995; Critica alla critica. Contributi a una storia della critica cinematografica italiana, 1999; Ugo Tognazzi regista (con Fabio Francione), 2002; Vittorio Caprioli regista (idem), 2003; Nino Manfredi regista (idem), 2004; True stories. Il cinema è servito in 99 piani sequenza, 2008. Per Artdigiland ha pubblicato Il mio Zavattini. Incontri, percorsi, sopralluoghi, 2012.

L’AVVENTURA DI UNO SPETTATORE

L’AVVENTURA DI UNO SPETTATORE.
ITALO CALVINO E IL CINEMA
a cura di Lorenzo Pellizzari

20.80 euro

SESSION WITH FABRIZIO CRISAFULLI
AT THE NATIONAL ACADEMY OF DANCE IN ROME
And presentation of the book
Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà

INCONTRO CON FABRIZIO CRISAFULLI
ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA, ROMA
E presentazione del volume
Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà
eROSIONE, di Fabrizio Crisafulli
Wednesday 13 April 2016 at 5.00 pm at the National Academy of Dance, Largo Arrigo VII, n° 5, 00153 Rome, Italy, light installation and session with Fabrizio Crisafulli: presentation of the book Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà (Artdigiland, 2015). Contributions from Maria Pia D’Orazi, Patrizia Mania and Natalia Gozzano​​​​​​. Fabrizio Crisafulli will discuss the practical methods and characteristics of this particular type of research, which he called the “Theatre of Places”, more than twenty years after it was first formulated. A work in which the ‘place’ and the combination of its constituent relationships are used by the author to drive theatrical creation in all its aspects – the dramaturgy, the body, the spoken word, space, light, sound and technique. A radically new way of understanding and creating theatre.

Mercoledì 13 aprile 2016 alle ore 17.00, presso l’Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, n. 5, Roma, Carrara, installazione di luce e incontro con Fabrizio Crisafulli: presentazione del libro Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà (Artdigiland, 2015). Intervengono Maria Pia D’Orazi, Patrizia Mania e Natalia Gozzano. Fabrizio Crisafulli parlerà dei caratteri e le modalità operative di quel particolare tipo di ricerca che ha chiamato “teatro dei luoghi”, riformulato a oltre vent’anni dalle sue prime attuazioni. Un lavoro nel quale il “luogo” e l’insieme delle relazioni che lo costituiscono vengono assunti dall’autore come matrici della propria creazione teatrale, in tutti i suoi aspetti: la drammaturgia, il corpo, la parola, lo spazio, la luce, il suono, la tecnica. Un modo radicalmente nuovo di concepire e fare il teatro.
Il teatro dei luoghi, di Fabrizio Crisafulli

IL TEATRO DEI LUOGHI
Lo spettacolo generato dalla realtà
di Fabrizio Crisafulli
20.80 euro

Invia un commento