Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | April 22, 2019

Scroll to top

Top

Articoli diTommaso Palmieri, Autore a Mediterranea

Quei maledetti confini minati…

La regione libica orientale, la Cirenaica, in arabo si chiama “Barqa” e deriva dalla radice trilittera primaria costituita dai tre segni alfabetici ba’, ra’ e qaf che, legatisi, formano l’infinito del verbo che significa luccicare, brillare, splendere. Continua

Il DNA della Libia, tra vecchie ideologie e nuove ricostruzioni statuali

Terminata la fase “sensazionalistica” del processo rivoluzionario e del correlato, recente conflitto, la Libia è lentamente scomparsa dall’agenda delle priorità mediatiche d’Occidente Continua

La cittadinanza italiana libica e la politica fascista di sudditanza in epoca coloniale

Il territorio libico ha vissuto in epoca coloniale una continuità spaziale legata ai bruschi movimenti di dominio della potenza occupante, in un sussieguo di eventi di portata drammatica Continua

La tecnologia visiva di riporto geografico negli itinerari “indipendenti” di Ludovico de Varthema

Il contributo fornito dai viaggiatori del passato alla definizione geografica terrestre ha rappresentato un punto di riferimento epocale per lo sviluppo degli orizzonti conoscitivi riguardante il lontano ignoto, quel misterioso anello mancante cui la peregrinazione ed il racconto hanno dato un’immagine visiva, poi un nome, infine un segno lineare impresso in maniera indelebile su un foglio di carta. L’ideazione di una possibile nuova scoperta o il desiderio di ripercorrere una … Continua

Un suolo calpestato da un binomio di sangue: la Libia tra colonialismo e dittatura

'Omar al Mukhtar

‘Omar al Mukhtar

Da poco più di un mese a questa parte, con una grafia e una pronuncia non sempre corretta, sentiamo parlare di un Paese a noi vicino ma di cui conosciamo molto poco, quasi nulla. Continua

Fantasmi che si aggirano ai margini della società

Qualche mese fa un cittadino immigrato di origine marocchina residente in Provincia di Bologna Continua

Il tempo della scoperta itinerante e della narrazione in Ibn Battuta

All’interno della concezione dei livelli di espressione temporale che contraddistinguono la stesura di un’opera omnia come una cronaca di viaggi intrapresi sullo sfondo del Mediterraneo del 1300 può capitare di sentire accomunato un primo, lungo lasso, dedicato al tragitto non sempre canonico e un secondo, più corto ma non meno importante, legato all’ascolto e alla stesura della narrazione.

In quel tempo contraddistinto da un moto di esternalizzazione nuovo e itinerante … Continua

Italiani brava gente- un festival per capire l’Italia

Firenze (ITALIA)

Si è conclusa domenica a Firenze, presso l’auditorium Stensen, la seconda edizione del festival documentario “Italiani brava gente”, organizzato da cinemaitaliano.info, tra i più importanti portali web dedicati al cinema nostrano, con il sostegno di Regione Toscana e FST – Mediateca Toscana Film Commission. Una tre giorni interamente dedicata alle produzioni di registi emergenti di casa nostra che hanno molto ben rappresentato le variegate e complesse problematiche contemporanee … Continua

Le invisibili personalità valorose: l’esempio della libica Hamidah al-‘Anizi

Quando sentiamo parlare (poco) di Libia in modo canonico si tendono a descrivere i fatti e gli avvenimenti riferiti alla contemporaneità, con una semplicità istituzionale che appare prevalere su quella di natura più specifica e concernente argomentazioni e questioni più complesse e articolate. Continua