Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 16, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Aperta a 120 artisti la call internazionale europea di Artists@Work - Mediterranea

Aperta a 120 artisti la call internazionale europea di Artists@Work
Redazione

Artists@Work. S’intitola così la call internazionale che, sino al  22 novembre, darà modo a 120 artisti di prendere parte a un percorso formativo gratuito in tre Paesi, finalizzato alla produzione di opere inedite.

In Italia con i percorsi dedicati a Audiovisivo e Fumetto, in Francia con Fotografia e Audiovisivo, in Bosnia ed Erzegovina con Fumetto e Fotografia. I 120 artisti europei selezionati attraverso la call saranno guidati da 6 professionisti delle discipline coinvolte, al fine di ampliare le proprie competenze e creare, individualmente o in gruppo, opere inedite e originali, che verranno poi promosse e diffuse all’interno di una campagna internazionale di comunicazione sociale.

Un progetto artistico dal respiro veramente ampio, pensato per raccontare i cambiamenti sociali che attraversano l’Europa.

In Italia saranno Bruno Oliviero e Pietro Scarnera, con la squadra di Cinemovel, a guidare 20 filmmakere 20 fumettisti e illustratori alla scoperta di nuove forme di narrazione per raccontare illegalità e ingiustizie sociali, e per diffondere buone pratiche. Il percorso si compone di tre workshop di cinque giorni ciascuno, che si terranno a Bologna a partire da febbraio 2018, e di un’attività dimentoring a distanza, implementata attraverso una piattaforma web.

Candidature aperte fino al 22 novembre 2017, tramite mail, a candidature@cinemovel.tvLa partecipazione è gratuita,non richiede conoscenze tecniche specifiche, ma la voglia di lavorare alla creazione di opere originali audiovisive e di fumetto e illustrazione. Tutte le info sulle modalità di adesionee selezione sono disponibili online sui siti www.cinemovel.tvwww.fondazioneunipolis.orgwww.libera.it.

I lavori realizzati durante il percorso saranno presentati in anteprima al festival di Internazionale a Ferrara nel 2018 e diffusi in Italia, Francia e Bosnia ed Erzegovina, attraverso una campagna di comunicazione internazionale promossa dai partner all’interno delle proprie iniziative e delle proprie reti.Nel nostro Paese, durante le iniziativedi Libero Cinema in Libera Terra – Festival di Cinema Itinerante contro le Mafie di Cinemovel Foundation, la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie (21 marzo) di Libera, gli incontri legati al bandoculturabilitydi Fondazione Unipolis.

Artists@Work. Creativity for Justice and Fairness in Europe è il progetto, cofinanziato dall’Unione europea, promosso dalla Fondazione Unipolis come capofila, in partnership con Cinemovel Foundation, Libera Associazioni, nomi, numeri contro le mafieAteliers Varan e Tuzlanska Amica.La proposta è stata candidata al bando 2016 di Europa Creativa dedicato a progetti di cooperazione: 584 le application ricevute, 81 quelle selezionate dalla Commissione Europea.

Per informazioni:

Fondazione Unipolis

Roberta Franceschinelli | 051 6437610, roberta.franceschinelli@fondazioneunipolis.org – www.fondazioneunipolis.org

Cinemovel Foundation

Enzo Bevar |393.4053112, candidature@cinemovel.tv  – www.cinemovel.tv

Libera. Associazioni, nomi, numeri contro le mafie

Peppe Ruggero |335 5966624,  ufficiostampa@libera.it

INFORMAZIONI SULLE ORGANIZZAZIONI

Fondazione Unipolis, Italia, capo progetto

Unipolis è la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol. Persegue senza scopo di lucro obiettivi di crescita culturale, sociale e civile delle persone e della comunità, con una particolare attenzione alle nuove generazioni. Cultura, Ricerca, Sicurezza e Legalità, Solidarietà rappresentano gli ambiti fondamentali di intervento, sia attraverso progetti diretti e in partnership con altri soggetti attivi nella comunità che mediante l’erogazione di risorse economiche per interventi sociali.

Cinemovel Foundation, Italia

Cinemovel è un progetto culturale innovativo dedicato al cinema e alle potenzialità comunicative che il mezzo audiovisivo è in grado di sviluppare. La Fondazione opera attraverso i valori di identità sociale, solidarietà, dinamicità e innovazione tecnologica, nella convinzione che esiste un nesso inscindibile tra la democratizzazione dei paesi e l’accesso alla cultura e alle nuove tecnologie, che facilitano lo scambio di saperi e mestieri, l’accesso all’informazione e una più equa distribuzione delle risorse intellettuali e materiali.

Libera. Associazioni, nomi, numeri contro le mafie, Italia

Libera è una rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, cittadini – nata nel 1995: “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, e “per” la giustizia sociale, la ricerca della verità, la tutela dei diritti, una politica trasparente, una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, una memoria viva e condivisa. Le mafie e la corruzione sono un problema non solo criminale, ma sociale e culturale, da affrontare.

Les Ateliers Varan, Francia

Storica scuola e centro formativo riconosciuto per il documentario, promuove workshops in Francia e all’estero, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo sociale e culturale dei paesi in cui opera.

Tuzlanska Amica, Bosnia ed Erzegovina

Tuzlanska Amica sviluppa promuove la solidarietà e la cooperazione tra i cittadini, con particolare attenzione ai combattono l’intolleranza e l’esclusione sociale, attraverso attività culturali e creative.

Invia un commento