Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 14, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Alla MEM con Nues per dire no alla violenza contro le donne - Mediterranea

Alla MEM con Nues per dire no alla violenza contro le donne
Redazione

Giovedì 24 e venerdì e 25 novembre alla MEM di via Mameli 164 a Cagliari, la settima edizione del Festival internazionale dei Fumetti e dei Cartoni nel Mediterraneo si concentra di nuovo sui comics italiani e dedica uno spazio all’immaginario femminile, dopo aver archiviato (sabato scorso), la sezione intitolata “Mediterraneo_Immaginario” con la sigla di un accordo di collaborazione tra il Centro Internazionale del Fumetto, padrone di casa della manifestazione, e l’Institut National des Beaux-Arts de Tétouan, per promuovere nei rispettivi territori la produzione marocchina e sarda di fumetti e film d’animazione.

Protagonista dell’incontro in programma giovedì alle 18 è Luca Enoch, un “autore unico” che scrive, sceneggia e disegna le sue storie a fumetti. Creatore delle celebri serie “Gea”, “Sprayliz”, “Lilith” e “Dragonero”, la prestigiosa firma milanese, classe 1962, ripercorre la sua carriera insieme a Bepi Vigna, con un approfondimento anche sul suo romanzo “Dragonero – Il risveglio del Potente” e sull’evoluzione dell’immaginario fantasy tra fumetto e letteratura.

E venerdì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Nues propone la sua sezione intitolata “Donna, Immagina!”, con una serie di interventi e contributi in programma dalle 10 alle 13 e la sera dalle 18 alle 20.

La mattinata prevede una tavola rotonda sull’immaginario femminile moderata dalla giornalista Ornella Demuru: vi partecipano Assia Petricelli e Sergio Riccardi, rispettivamente sceneggiatrice e disegnatore della graphic novel “Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative”, Luca Enoch con un contributo sulle sue eroine a fumetti protagoniste delle serie “Gea”, “Sprayliz” e “Lilith”, la giornalista Federica Ginesu, co-autrice del volume “Sardegna al femminile. Storie di donne speciali”, e Elena Calorio, psicologa del Centro antiviolenza Donna Ceteris. Prevista anche la proiezione di contributi video sull’immaginario femminile nel cinema, nel fumetto e nella fotografia, con particolare riferimento alla street photography dell’americano Garry Winogrand (1928-1984) e al suo lavoro “Women are beautiful”, accompagnato da brani tratti dai racconti della scrittrice canadese Alice Munro (premio Nobel per la letteratura nel 2013).

In serata, Assia Petricelli e Sergio Riccardi presentano la loro graphic novel “Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative”(Sinnos – 2015); Premio Andersen 2014 come Miglior libro per ragazzi a fumetti, è dedicata a quindici biografie eccellenti: scrittrici, condottiere, scienziate, attiviste, filosofe, cantanti, pittrici più o meno note, donne coraggiose e anticonformiste che, in periodi e luoghi diversi, hanno segnato la storia, come Olympe De Gouges, Marie Curie, Angela Davis e Miriam Makeba, tra le altre.

Il compito di chiudere la giornata è affidato alla cantante e attrice Rossella Faa con “Riflessioni sfuse”, una performance musicale dedicata all’immaginario femminile in Sardegna. Momenti e protagonisti di “Donna, Immagina!” verranno immortalati su carta da un gruppo di ragazzi del Liceo Artistico “Foiso Fois” di Cagliari e dalle disegnatrici Giovannella Monaco, Stefania Costa e Laura Congiu, che coglieranno le suggestioni della giornata dal vivo.

Invia un commento