Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Mediterranea | November 17, 2018

Scroll to top

Top

No Commenti

Al via il XII Festival del Cortometraggio Mediterraneo - Mediterranea

Redazione

SANT’ANTIOCO
Aula consiliare del Comune
Corso Vittorio Emanuele, n. 115
Ingresso gratuito

Prende il via oggi, martedì 6 dicembre, la dodicesima edizione di “Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei”, il Festival del Cortometraggio Mediterraneo organizzata dall’associazione culturale “Circolo del Cinema – Immagini” (presidente Luciano Cauli), che si svolgerà quest’anno fino a domenica 11 dicembre, come sempre nella suggestiva cornice di Sant’Antioco, nell’Aula consiliare del Comune. Sei giornate dense di appuntamenti che prevedono la programmazione di circa cinquanta film premiati nei più prestigiosi festival internazionali suddivisi nelle cinque sezioni che raccolgono i vari generi cinematografici: Focus, Eventi, Web Series (novità), Intrecci Mediterranei e CortoAmbiente.
E ancora, oltre trenta registi e autori provenienti dalle diverse aree del Mediterraneo e dalla Sardegna, eventi, attività collaterali che coinvolgono le scuole e il territorio. Laboratori, mostre, incontri aperti al pubblico, spettacoli, dibattiti. Una straordinaria finestra sui paesi che si affacciano sul Mare Nostrum.

L’inaugurazione ufficiale si terrà alle ore 18.00 con un omaggio speciale al grande Pinuccio Sciola, recentemente scomparso. Il suo lavoro è l’emblema stesso della cultura mediterranea, la ricerca continua di una integrazione armonica fra il corpo, gli elementi della natura, storia e arte. Al grande artista di San Sperate l’omaggio del regista Franco Fais nel documentario “Sciola oltre la pietra” (Italia, 15′). Un’opera nella quale l’autore, originario di Bonarcado, ha voluto imprimere il lavoro straordinario dell’artista di San Sperate nel processo di creazione delle sculture sonore. Pietre vive che, in una relazione perfetta, eterna, tra uomo e natura, entrano in simbiosi con la terra e con il silenzio del mondo. Oltre all’autore parteciperanno Paolo Lusci, presidente della Fondazione Giuseppe Dessì, e Andrea Granitzio, pianista e compositore. Dalle 18.00 in poi la serata entra nel vivo con la prima serie di proiezioni dedicata alla sezione Intrecci Mediterranei.

Nel pomeriggio, alle 16.30, verrà inaugurata invece al MuMa (Museo del Mare e dei Maestri d’ascia) nel lungomare C. Colombo, la mostra di illustrazioni a tema “Abitanti del mare” dell’artista cagliaritana Francesca Sanna (con la partecipazione dell’autrice), che attualmente vive e lavora a Basilea, in Svizzera. Il viaggio fantastico e iridescente nel mondo del mare, tra le figure che lo abitano: balene e sirene, marinai e pescatori, tra le storie e le leggende nelle diverse culture mediterranee che si ispirano alla vita nei misteriosi e profondi abissi, e che si tramandano oralmente, nella letteratura, o nelle canzoni popolari.

Intrecci mediterranei – i cortometraggi della giornata

Passaggi d’Autore: da dodici anni un progetto culturale che lavora attivamente per superare barriere e confini, e per portare in Sardegna le storie del Mediterraneo e di tutti i paesi che lo abitano. La sezione Intrecci Mediterranei, cuore pulsante del festival, aprirà la sera del 6 dicembre alle ore 18.00 con il primo gruppo di sette cortometraggi premiati (o selezionati) nei migliori festival cinematografici internazionali, dove vengono affrontati diversi temi: dal consumo ossessivo nella società attuale alla solitudine, la divisione di classi sociali, la reclusione da profugo e il significato di libertà, la difficoltà dell’integrazione, o il senso delle piccole cose in un ambiente urbano sempre più stretto e soffocante.
Queste le opere di martedì, in ordine di proiezione, provenienti dalla Francia, Slovenia, Italia, Spagna, Bosnia-Erzegovina:

Ailleurs (Somewhere), Mélody Boulissière, Francia, 2016, 6’; dall’Italia, Semiliberi, di Matteo Gentiloni, 2015, 10’; El adiós, Clara Roquet, Spagna, 2015, 15’, Miglior cortometraggio e nominato agli EFA 2016 al Semana Internacional de Cine de Valladolid – SEMINCI; Valparaiso, del regista romano Carlo Sironi, 2016, 20’ – premio Film Und Video Untertitelunh Festival del Film Locarno 2016; Au loin, Baltimore, Lola Quivoron, Francia, 2016, 26’; Ljubezen na strehi sveta, Jan Cvitkovič, Slovenia, 2015, 16’; la prima nazionale di Import, il cortometraggio dell’autrice Ena Sendijarevic, Bosnia-Erzegovina, 2016, 17’, candidato ai Premi Oscar 2017.

La direzione artistica è affidata per il secondo anno consecutivo al regista bosniaco Ado Hasanović e a Dolores Calabrò, del “Circolo del Cinema – Immagini”, responsabile della programmazione, che cura la manifestazione fin dalla sua prima edizione. Autore di diversi cortometraggi
L’ingresso a tutte le giornate del festival è gratuito e aperto a tutti.

I laboratori di cinema

Inseriti tra le attività collaterali di “Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei”, i due seminari di cinema “Tra realtà e finzione” dedicato alla regia, riprese e montaggio diretto dal pluripremiato regista e produttore spagnolo David Muñoz, e “Critica il Corto” diretto da Mattia Filigoi, caporedattore della rivista online mediacritica.it, si svolgeranno dal 6 all’11 dicembre (nei giorni del festival) sempre a Sant’Antioco (CI), nella Sala consiliare del Comune e avranno una durata di sei giornate intense, con attività dalla mattina alla sera. Il laboratorio di regia si concluderà con la realizzazione di un cortometraggio che verrà presentato nell’ultima giornata del festival.

Gli ospiti presenti in sala saranno a disposizione per dialogare con il pubblico sui cortometraggi e sui loro paesi, contribuendo ad unire idealmente le due sponde e le tante culture del Mediterraneo. Un progetto culturale importante che da dodici anni lavora per superare barriere e confini, oggi più che mai un esercizio necessario per non cadere nei facili dualismi e contrapposizioni mediatiche. Il festival è anche un’occasione per vedere film che raramente passano nei normali circuiti cinematografici, piccoli capolavori racchiusi in pochi minuti di lavoro appassionato.

Organizzazione: Associazione culturale “Circolo del Cinema “Immagini”

Info segreteria

Social

Invia un commento